657 CONDIVISIONI
18 Marzo 2022
08:18

Usa, un altro uomo muore come George Floyd. Nel video della polizia urla: “Non riesco a respirare”

Il caso in California due mesi prima di quello di George Floyd. Nel video si vede che l’uomo continua a chiedere agli agenti di lasciarlo respirare per almeno 12 volte in trenta secondi.
A cura di Susanna Picone
657 CONDIVISIONI

Un caso drammaticamente simile a quello ormai noto di George Floyd, ma registrato due mesi prima. È quello che vede protagonista un uomo di 38 anni, Edward Bronstein il suo nome, morto dopo essere stato fermato dagli agenti di polizia. Il video registrato da uno degli agenti e diffuso in queste ore dopo decisione del giudice è tristemente simile a quello di Floyd. Bronstein, a quanto è emerso, era stato fermato per un controllo stradale in California. Nel filmato di 18 minuti si vedono gli agenti stendere a terra l'uomo ammanettato e premere con le ginocchia sulla sua schiena per fare un prelievo di sangue. Lui grida che è pronto a farlo volontariamente. "I cant’ breathe”, ripete nel frattempo, “non riesco a respirare”,“lasciatemi respirare”. Urla per almeno 12 volte quelle parole in 30 secondi. Fino a quando perde conoscenza per 3 minuti e alla fine muore.

I poliziotti aveva continuato a prendergli il sangue anche quando aveva già perso conoscenza. Quando poi gli agenti si accorgono che non c'è più battito, che non sembra respirare e solo dopo oltre 11 minuti dagli ultimi gemiti del trentottenne tentano, ormai inutilmente, il massaggio cardiaco. Secondo quanto riportano i media americani, la famiglia della vittima ha fatto causa ai poliziotti per uso eccessivo della forza e violazione dei diritti civili e ha contestato anche l’autopsia effettuata sull’uomo, secondo cui Bronstein sarebbe morto per "intossicazione acuta di metanfetamine durante l’arresto".

La morte di Floyd in Minnesota risale a due mesi dopo questo caso in California: il 25 maggio 2020 il 46enne afroamericano morì durante un arresto da parte della polizia a Minneapolis. Floyd venne immobilizzato dall’agente Derek Chauvin per oltre 9 minuti con un ginocchio sul collo. Il video del fermo fece il giro del mondo scatenando ondate di manifestazioni del movimento Black Lives Matter contro gli abusi e il razzismo delle forze dell’ordine. L’ormai ex poliziotto è stato dichiarato colpevole.

657 CONDIVISIONI
Negli Usa la polizia ha ucciso un altro afroamericano con 60 colpi di pistola
Negli Usa la polizia ha ucciso un altro afroamericano con 60 colpi di pistola
Salva due bambini in mare ma non riesce a tornare a riva: muore gestore di un lido a Castel Volturno
Salva due bambini in mare ma non riesce a tornare a riva: muore gestore di un lido a Castel Volturno
614 di Videonews
Papà uccide tre figli di 2, 3 e 5 anni annegandoli dopo fine settimana insieme, i corpi scoperti dalla ex
Papà uccide tre figli di 2, 3 e 5 anni annegandoli dopo fine settimana insieme, i corpi scoperti dalla ex
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni