Tre persone sono morte davanti ad un supermercato Walmart a Duncan, nell'Oklahoma. Lo riferiscono fonti locali, citando la polizia. I fatti sono avvenuti intorno alle 9:53 (ora locale), quando gli agenti sono stati chiamati per una "sparatoria" presso il Walmart Supercenter sull'Highway 81. The Oklahoma Highway Patrol ha confermato che almeno tre persone sono state colpite a morte: le vittime sarebbe un uomo e una donna, oltre al killer che avrebbe fatto fuoco contro se stesso.

Testimoni raccontano che gli spari sarebbero stati esplosi sia davanti al grande magazzino, nell'area del parcheggio, sia all'interno, ma ancora non c'è una conferma ufficiale della dinamica dell'episodio. La persona che ha aperto il fuoco, descritta come un uomo che indossava abiti completamente neri, avrebbe poi rivolto l'arma contro se stesso. Le scuole della zona sono state in un primo momento chiuse, ma l'ordine è stato revocato alle 10:30 del mattino.

"Abbiamo tre persone decedute. Due maschi e una femmina, tutti e tre bianchi", ha detto il capo della polizia di Duncan Danny Ford. “Due delle vittime sono all'interno di un veicolo, una è al di fuori del veicolo. E a questo punto è tutto ciò che sappiamo". Un testimone ha detto all'affiliata locale della ABC, KOCO-TV, di aver sentito parlare di 9 colpi di pistola quando è arrivato al supermercato Walmart. Avrebbe visto lo sparatore con una pistola in mano e un altro uomo correre verso di lui armato.

I supermercati Walmart sono stati teatro di numerose sparatorie negli ultimi mesi. Lo scorso 3 agosto, bn uomo che si è descritto come un nazionalista bianco ha aperto il fuoco in un negozio della catena USA a El Paso, in Texas, uccidendo 22 persone e ferendone 24 in una delle peggiori sparatorie di massa nella storia degli Stati Uniti. Pochi giorni prima, due persone erano state uccise quando un loro ex collega aveva aperto il fuoco in un negozio Walmart a Southaven, nel Mississippi.