Giornata di terrore a El Paso, nello stato del Texas, in Usa, a seguito di una violata sparatoria all'interno di un supermercato Walmart pieno di clienti. L'allarme è scattato sabato in un supermercato della grande catena quando uomini armati hanno fatto irruzione sparando all'impazzata su clienti e addetti del supermarket. A terra sarebbero rimaste numerose persone. Seconde le prime notizie le persone colpite sarebbe almeno una ventina tra cui purtroppo anche alcuni decessi. La polizia locale ha anche avvertito attraverso twitter che c'era un uomo armato ancora attivo e ha invitato a stare lontani dall'area di Cielo Vista Mall. "Si tratta di un allarme ancora in corso", aveva scritto la polizia locale, aggiungendo di evitare l'area attorno ai viali Hawkins e Gateway East dove sono accorse numerose forze di polizia che hanno circondato il grosso centro commerciale. Poco dopo il cento commerciale è stato evacuato e i presunti colpevoli fermati e arrestati.

Il sindaco di El Paso: "Diverse persone uccise"

La polizia ha ricevuto segnalazioni di più persone che avrebbero fatto fuoco ed è scattata una caccia all'uomo in tutta la zona. Sul posto sono intervenuti a supporto anche gli agenti dell'ufficio locale dell'FBI. Il sindaco di El Paso, Dee Margo, Poco dopo ha confermato ai media locali che purtroppo ci sono diverse persone uccise, affermando però che tre sospetti ritenuti coinvolti sono stati presi in custodia dalla polizia. Gli agenti infine hanno confermato almeno un arresto dichiarando concluso l'allarme. Secondo un agente citato dai giornali del posto, purtroppo i morti sarebbero almeno 18 e  diversi i feriti. Almeno 11 persone colpite sono state trasportate al Del Sol Medical Center, secondo il portavoce dell'ospedale, altre 11 vittime invece sono state portate al Centro medico universitario di El Paso, molte sono ricoverate in condizioni critiche. La polizia ha lanciato un avviso alla popolazione perché c'è urgente bisogno di sangue nei vari ospedali invitando tutti a recarsi nei centri di donazione di sangue.

Sparatoria El Paso: chi è l'assalitore, un ragazzo di 21 anni

Il presunto assalitore arrestato è un ragazzo di 21 anni, lo ha confermato la polizia di El Paso. Secondo i media locali che citano fonti delle forze dell'ordine federali si tratterebbe di Patrick Crusius, 21enn di Allen, sempre nello stato del Texas. Le stesse fonti affermano che gli investigatori stanno esaminando una lettere pubblicata online alcuni giorni prima della sparatoria dentro la quale potrebbe esserci descritto il movente dietro al terribile attacco.

L'emittente locale KTSM ha diffuso anche la foto del presunto assalitore ripreso dalle telecamere di sicurezza del centro commerciale: un uomo con maglietta scura e pantalone chiaro, così come lo avevano descritto anche alcuni testimoni del dramma scampati la massacro, che tiene in testa delle grosse cuffie per ripararsi dai rumori e sopratutto impugna un fucile automatico con il quale ha compito la strage.

L'intera area dove sorge il grande cento commerciale è rimasta off limits per diverso tempo e diverse aziende e locali commerciali quindi sono rimasti bloccati con relativi dipendenti e clienti. Come racconta la Cnn, durante la sparatoria alcuni impiegati Walmart che sono riusciti a scappare si sono rifugiati nei negozi vicini che hanno chiuso le porte in attesa del via libera della polizia. Alcuni dipendenti di quei ristoranti hanno detto alla Cnn che vedevano  numerosi auto e mezzi della polizia ma anche elicotteri e persone che correvano fuori dal supermercato.