5.674 CONDIVISIONI
26 Giugno 2015
16:27

USA: i matrimoni gay sono un diritto costituzionale. Obama: “L’amore è amore”

Tutti gli Stati USA saranno tenuti a celebrare le nozze tra persone dello stesso sesso e a riconoscere i matrimoni omosessuali contratti in qualsiasi parte del paese. Lo ha stabilito la Corte Suprema.
A cura di Davide Falcioni
5.674 CONDIVISIONI

UPDATE ore 22.40 – "L'amore è amore": è stato questo il primo commento di Barack Obama sulla decisione della Corte Suprema USA di dare a tutte le coppie omosessuali il diritto di sposarsi in ciascuno dei 50 stati. Una sentenza, ha spiegato il presidente, figlia della lotta di tutte quelle persone che negli anni hanno combattuto per questo diritto. "E'stata una conquista straordinaria, persone comuni possono fare azioni straordinarie. E' stato un grande passo nella nostra marcia verso l' uguaglianza".

La Corte Suprema statunitense ha stabilito, con una maggioranza di 5 contro 4, che il matrimonio è un diritto garantito dalla Costituzione anche per le coppie gay: ciò vuol dire che  tutti gli Stati della federazione dovranno consentire a due persone dello stesso sesso di sposarsi e riconoscere i matrimoni omosessuali contratti in qualsiasi parte degli Usa. Fino ad oggi il tema era stato lasciato in mano ai singoli Stati: 37 quelli che hanno deciso, nel corso degli anni, di legalizzare le nozze omosessuali (più il District of Columbia).

La portata della sentenza è storica: da oggi, infatti, sarà possibile celebrare i matrimoni omosessuali e riconoscere i diritti delle coppie già sposate anche a livello statale, e non solo "federale". Si tenga conto che finora le nozze erano esplicitamente vietate in 13 stati su 50, e ciò malgrado nel corso degli anni la sensibilità rispetto alla questione sia sensibilmente aumentata: nel 1996 solo il 27% dei cittadini statunitensi era d'accordo, mentre oggi la percentuale è salita al 55%. Per quanto invece concerne l'amministrazione Obama, il presidente si è espresso a favore dell'equiparazione tra matrimoni etero e gay già nel 2011.

Nozze gay negli USA: una lunga storia

Il tema delle nozze gay negli Stati Uniti è al centro del dibattito politico da quasi 20 anni, cioè da quando, nel 1996, venne approvata la "Defense of Marriage Act", una legge che limitava la definizione dei matrimoni a quelli eterosessuali. Come ricorda Il Post "prima del giugno 2013 a una coppia omosessuale che si era sposata in Massachusetts (dove il matrimonio gay è legale dal 2004) non potevano essere riconosciuti i molti benefit fiscali e pensionistici federali nel caso si fosse trasferita in uno stato in cui il matrimonio gay era illegale". Due anni fa la Suprema Corte si è espressa a favore del riconoscimento federale dei matrimoni gay , tuttavia fino a oggi alcuni stati potevano rifiutarsi di celebrare le nozze omosessuali e riconoscere un'unione tra persone dello stesso sesso celebrata in un altro stato.

5.674 CONDIVISIONI
Meloni:
Meloni: "Garantire diritto a non abortire, adozioni gay non stabili". Letta ribatte: "Conta l'amore"
La Slovenia legalizza matrimonio gay e adozioni per le coppie dello stesso sesso
La Slovenia legalizza matrimonio gay e adozioni per le coppie dello stesso sesso
Anziano 73enne, in fin di vita, sposa il compagno 60enne: uniti per sempre dopo 32 anni d’amore
Anziano 73enne, in fin di vita, sposa il compagno 60enne: uniti per sempre dopo 32 anni d’amore
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni