Il Lucca Comics & Games si terrà dal 30 ottobre al 3 novembre 2019.
in foto: Il Lucca Comics & Games si terrà dal 30 ottobre al 3 novembre 2019.

Il prossimo 30 ottobre, e fino al 3 novembre, si terrà l’attesissimo appuntamento con il mondo dei fumetti targato Lucca. Il Lucca Comics & Games è ormai uno dei festival più attesi dagli appassionati del genere, e non solo: negli anni la rassegna ha ampliato sempre di più le iniziative e le attività in programma fino a comprendere anche il mondo delle serie tv, del cinema d’animazione e della musica. Hirohiko Araki, Mat Brinkman, Altan e Zerocalcare sono solo alcuni degli ospiti di un’edizione che prevede tantissime mostre e numerosi stand delle maggiori case editrici internazionali.

Becoming Human: il tema del Lucca Comics 2019

La locandina del Lucca Comics & Games 2019.
in foto: La locandina del Lucca Comics & Games 2019.

Come si (ri)diventa umani? È questo il tema scelto per il Lucca Comics & Games 2019, che porta appunto il sottotitolo “Becoming Human”. In un mondo in cui realtà e virtuale sono ormai fuse, e in cui l’uomo è sempre più spesso accostato ad una macchina, è importante tornare a chiedersi quale sia effettivamente il rapporto dell’essere umano con se stesso e con ciò che lo circonda: questo il senso da assegnare al tema, che è stato ulteriormente chiarito dalla bellissima, ma chiacchieratissima, illustrazione del poster dell’evento.

Dai mangaka agli autori nostrani: gli ospiti 

Hirohiko Araki è uno degli ospiti del Lucca Comics & Games 2019.
in foto: Hirohiko Araki è uno degli ospiti del Lucca Comics & Games 2019.

Ogni anno al Lucca Comics & Games giungono autori, disegnatori e registi da tutto il mondo. Per questo 2019 il più atteso è sicuramente Hirohiko Araki, celebre disegnatore di “Le bizzarre avventure di Jojo”, che solo in Giappone ha venduto oltre 100 milioni di copie. Araki è atteso per il 2 novembre al Baluardo di San Donato, mentre ancora incerta è la data in cui giungerà il maestro Suehiro Maruo, altro autore estremamente significativo della scena letteraria giapponese.

Ospiti anche il vincitore del Premio speciale della giuria del Gran Guinigi, Mat Brinkman, insieme ad Alex Alice e alcuni fra gli autori della Marvel: saranno presenti il disegnatore di X-Men Chris Claremont, Jim Starlin degli Avangers, Jonathan Hickman e Pepe Larraz di House of X. Dal 31 al 1 invece ci sarà la possibilità di incontrare uno degli autori di fantascienza più famosi del momento: Bruce Sterling, che interverrà con la sua personalissima idea di cosa vuol dire “becoming human”.

Non ultimi gli italiani: dall’immancabile Zerocalcare che presenterà il suo nuovo libro “La scuola di pizze in faccia del professor Calcare” edito da BAO Publishing, fino a Tuono Pettinato, fortunato autore di “Big in Japan” e “Nevermind”. Attesissimo anche Leo Ortolani, presente al Lucca Comics & Games in occasione dei 30 anni del suo celeberrimo Rat-Man.

Hokusai, i manga e Paperino: le mostre del Lucca Comics

L'Onda di Hokusai sarà in mostra al Lucca Comics & Games 2019.
in foto: L’Onda di Hokusai sarà in mostra al Lucca Comics & Games 2019.

Nell’elenco delle mostre previste nel programma di Lucca Comics & Games 2019 non potevano mancare due grandi anniversari: il primo è quello della nascita di uno dei personaggi Disney più famosi ed amati di sempre, ovvero Paperino. Dal 26 ottobre 4 sezioni allestite presso il Mercato del Carmine ripercorreranno la storia del papero più famoso di sempre, con tavole originali degli anni Trenta, albi a fumetti da collezione e una lunga serie di attività pensate per grandi e piccoli. Insieme a Paperino, compie gli anni anche Mazinga-Z: per l’occasione nel Giardino degli Osservanti della Japan Town saranno riunite, per la prima volta in assoluto in Italia, 40 tavole originali del maestro Go Nagai.

Per chi ha gusti più “classici”, imperdibile l’esposizione “Le origini del manga: da Hokusai al Manga moderno”, curata dal Direttore del Museo di arte orientale Mazzocchi, Paolo Linetti. 200 opere dal XVII secolo al XXI, fra cui la celeberrima Onda di Hokusai. Prime in assoluto in Italia, invece, le esposizione presso Palazzo Ducale dedicate, rispettivamente, al mangaka Suehiro Maruo e alla visionaria Jeffrey Catherine Jones.