1 Dicembre 2021
11:05

Ecologismo e diritti, la Politica deve risposte vere alla voglia di progressismo del Paese

Dopo anni in cui le Destre hanno dettato l’agenda del Paese è ora che la Politica comprenda che c’è bisogno di un cambio di passo per l’interesse collettivo.
Massimiliano Tarantino, Direttore Fondazione Feltrinelli (ph: Maki Galimberti)
Massimiliano Tarantino, Direttore Fondazione Feltrinelli (ph: Maki Galimberti)

Noi, loro e gli altri. Il rap del momento, linguaggio esplicito, denaro, povertà, marginalità, dignità. Lo ascoltiamo alla radio, è Marracash ma è molto di più. Un condensato di tutte le tematiche che stanno a cuore non solo ai giovani ma ai cittadini che sentono un vuoto di rappresentanza e di fiducia pur avendo molto bene in mente la società che vorrebbero vivere. Non è protesta, è riscatto, svolta, un progetto nuovo.

È finita la stagione dell’edonismo spinto o dell’egoismo a tutti i costi, l’epoca della semplificazione rampante che abbiamo vissuto per una trentina d’anni, Berlusconi, Renzi, Salvini, e che ha attraversato le crisi finanziarie ed etiche degli anni duemila per portarci nella stagione del Covid.

Vogliamo cambiare marcia, ma non sappiamo come fare. Vorremmo lasciarci alle spalle un’eredità che non ci piace, un modello fragile fatto di alternanze tra successi e sballi, di denaro per noi a discapito dei loro e nell’irrilevanza degli altri, come canta Marracash. Ma questa idea urgente di società migliore è come un neonato che teniamo in braccio per la prima volta. Abbiamo il terrore di non sapere come fare, e di sbagliare.

Servirebbe la politica. Perché non è che la politica non sappia che ci stiamo rivolgendo a lei, che non comprenda la spinta ecologista, che non senta il fragore delle manifestazioni di piazza per i diritti delle diversità, che non intercetti l’ostilità verso risposte e promesse illusorie che non invertono per niente la strada delle diseguaglianze sociali. Ma non coglie che non è solo questione di riposte consolatorie ma di un cambio di passo: abbiamo bisogno di trasformare la contrapposizione conflittuale che ben conosciamo nell’evoluzione della politica del futuro, con al centro una nuova idea di interesse collettivo e le competenze giuste per essere efficaci e inclusivi. Non possiamo voltarci dall’altra parte, né noi cittadini né loro, classe politica, altrimenti avranno vinto gli altri, gli indifferenti.

L'autore è Direttore di Fondazione Feltrinelli che l'1 dicembre chiude la stagione con l’iniziativa The Politics to come

Quirinale, Ricciardi: "Candidato deve essere arbitro della politica, su Berlusconi impossibile dialogo"
Quirinale, Ricciardi: "Candidato deve essere arbitro della politica, su Berlusconi impossibile dialogo"
654.423 di Fanpage.it
L'ipocrisia di Macron quando dice che l'aborto deve essere inserito tra i diritti fondamentali in Ue
L'ipocrisia di Macron quando dice che l'aborto deve essere inserito tra i diritti fondamentali in Ue
La principessa saudita Basma libera dopo 3 anni in cella senza accuse
La principessa saudita Basma libera dopo 3 anni in cella senza accuse
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni