fonte: Getty Images
in foto: fonte: Getty Images

A pochi giorni dal 20 settembre, termine ultimo per la chiusura delle iscrizioni, sono oltre diecimila le scuole del nostro Paese che hanno aderito a #ioleggoperché, l’iniziativa promossa dall’AIE – Associazione Italiana Editori, in collaborazione con il Miur e diverse realtà che si occupano della promozione alla lettura. L'iniziativa di quest'anno punta a donare volumi alle biblioteche scolastiche italiane, già superato il record dell'anno scorso per numero di iscrizioni da parte delle scuole, arrivando a toccare quota 10mila. E mancano ancora un po' di giorni per aderire alla campagna.

Dal 19 al 27 ottobre le donazioni di libri

Tutte le scuole di ogni ordine e grado hanno tempo per registrarsi sulla piattaforma www.ioleggoperche.it fino a venerdì 20 settembre, dove stanno arrivando anche le adesioni delle librerie, co-protagoniste di questa iniziativa dal valore sociale e inclusivo. Successivamente, tra il 19 e il 27 ottobre, è attesa la donazione dei cittadini, periodo entro cui si attende il picco massimo dell'iniziativa. Chiunque potrà partecipare partecipare donando uno o più libri per le biblioteche scolastiche. Gli editori italiani raddoppieranno poi quel numero di libri fino a 100.000 volumi. Ricardo Franco Levi, presidente di AIE, istituzione che solo pochi giorni fa ha festeggiato i suoi 150 anni di vita, ha dichiarato:

In soli 3 anni, l’impegno delle scuole, delle librerie e degli editori che hanno partecipato a #ioleggoperché ha portato oltre 650.000 libri nuovi nelle biblioteche scolastiche italiane del Nord, Centro, Sud Italia, coinvolgendo più di 2milioni di studenti solo nel 2018, e contiamo con questa edizione di arrivare a quota 1 milione di libri.

Per saperne di più c'è il sito www.ioleggoperchè.it