Nato nel 1989, fiorentino. Giurista e scrittore gioviale. Co-fondatore del sito “Una parola al giorno”, dal 2010 faccio divulgazione linguistica online. Con Edoardo Lombardi Vallauri ho pubblicato il libro “Parole di giornata” (Il Mulino, 2015).
Perché il “navigator” del reddito di cittadinanza si chiama così? Che cosa c’è dietro?
Come si chiama la parte bianca della buccia degli agrumi? E che c’entrano i corpi celesti?
Perché dire ‘monòlito’ è più corretto che dire ‘monolìte’?
Come la ceppa di Di Maio rivela qualcosa sulla sua situazione politica
Che cosa sono i ‘fasci’ che danno il nome al ‘fascismo’?
“Auschwitzland” e il significato nascosto della parola “dignità”
Ma siamo proprio sicuri che ‘piuttosto che’ nel senso di ‘oppure’ sia sbagliato?
Di Maio è davvero bravo con le paronimie
Vogliono istituire un “Consiglio superiore della lingua italiana” (ancora)
L’asterisco di genere va bene a tutt*?