1.933 CONDIVISIONI
7 Agosto 2020
20:06

Tre fratelli ‘gemelli’ guidano l’auto con una sola patente: denunciati

La polizia locale ha denunciato due fratelli ‘gemelli’ che guidavano l’auto sprovvisti di patente, fornendo i dati di quella del terzo fratello, con il quale si assomigliavano molto. Così i tre sono finiti nei guai. Gli agenti li hanno scoperti ad un posto di blocco, quando uno dei tre ha sbagliato i dati e sono partiti ulteriori accertamenti.
A cura di Alessia Rabbai
1.933 CONDIVISIONI

Tre fratelli sono finiti nei guai, due denunciati dagli agenti della polizia locale Reno Galliera, perché guidavano l'auto con una sola patente. Un espediente del quale si servivano i tre trentenni, che è stato scoperto dagli agenti. La bizzarra vicenda è accaduta in provincia di Bologna, dove tre fratelli, hanno approfittato della loro forte somiglianza, che li rendeva quasi gocce d'acqua, per ingannare i controlli ed esibire sempre la stessa patente di guida. Guardando la foto infatti, difficilmente poteva essere attribuita a uno dei tre perché assomigliava a tutti. Ragion per cui lo stratagemma aveva funzionato in diverse occasioni e due di loro credevano non fosse necessario prodigarsi per avere regolarmente il documento, per il fatto che, se li avessero fermati al posto di blocco, avrebbero potuto dare i dati di quella del fratello, convinti di non venire mai scoperti. Un inganno che è costato loro una denuncia per reati di falsa attestazione a pubblico ufficiale e sostituzione di persona e una multa di 5.110 euro complessivi per guida senza patente.

Il piano dei tre fratelli simili alla guida con la stessa pantente

Secondo le informazioni apprese, i due fratelli sprovvisti di pantente avevano collaudato un piano che reputavano infallibile: giravano liberamente in auto in strada e, nel caso in cui le forze dell'ordine li avessero fermati per un controllo a un posto di blocco, dicevano di aver dimenticato la patente di guida a casa, fornendo agli agenti un falso nominativo, quello appunto del fratello, che era l'unico dei tre ad averla legittimamente. La polizia locale li ha scoperti a San Pietro in Casale, durante un normale controllo al quale è stato sottoposto il trentaseienne. A tradirlo un errore nella comunicazione dei dati, che ha insospettito gli agenti e li ha spinti a svolgere ulteriori verifiche. Trovandosi in difficoltà per le domande ricevute, l'uomo ha confessato che la sua patente era stata revocata da tempo, perché fermato su un veicolo sottoposto a sequestro per mancanza dell'assicurazione e ha infine confessato di esserne in realtà sprovvisto.

1.933 CONDIVISIONI
Il racconto di Claudia: "Il mio vicino mi ha preso a pugni e calci perché sono lesbica, ho paura"
Il racconto di Claudia: "Il mio vicino mi ha preso a pugni e calci perché sono lesbica, ho paura"
3.038 di Gianluca Orru
Procida, auto travolge 3 persone e finisce contro le fioriere: il video dell’incidente
Procida, auto travolge 3 persone e finisce contro le fioriere: il video dell’incidente
544 di Videonews
A piazza Garibaldi senza patente in Smart fugge dai carabinieri : il video su TikTok
A piazza Garibaldi senza patente in Smart fugge dai carabinieri : il video su TikTok
16.725 di Fanpage.it Napoli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni