Sei pecore stipate dentro una vecchia Fiat Panda, una sopra l'altra, schiacciate tra loro, tanto che il bagagliaio neppure si chiudeva. È questa la scena che, qualche giorno fa, alcune persone si sono trovate davanti nella provincia di Torino. Una persona viaggiava su una Panda insieme ai sei animali, vivi. Qualcuno ha scattato una foto all’auto e quello scatto, condiviso anche sui social, è arrivato fino ai Carabinieri di Chieri. E così i Carabinieri hanno rintracciato l’uomo alla guida. Si tratta di un agricoltore di circa sessanta anni di Chieri che in qualche modo ha tentato di spiegare l’accaduto e giustificarsi davanti ai militari che l’hanno denunciato per maltrattamento di animali. “Non sapevo come trasportarle, non avevo altri mezzi”, avrebbe detto l’uomo, spiegando appunto di aver dovuto utilizzare necessariamente l'auto per trasportare gli animali.

L'agricoltore denunciato per maltrattamento di animali – La fotografia alla Panda con le pecore chiuse nel bagagliaio è stata scattata, a quanto ricostruito, domenica mattina 2 giugno a Pavarolo, nel Torinese. Come si vede dalla foto gli animali sono stati ammassati nell'automobile tanto che per farli stare all'interno si è resto necessario bloccare il portellone del bagagliaio con una corda. Ovviamente l'agricoltore non si è "salvato" con il suo tentativo di giustificarsi: l’uomo è stato appunto denunciato per maltrattamento di animali.