Un ragazzo di 25 anni, Andrea Pace, è stato freddato nella notte tra martedì e mercoledì ad Avola, nel Siracusano, a colpi d'arma da fuoco. Un agguato in piena regola con i killer che non gli hanno dato scampo. Pace è stato ucciso davanti alla sua abitazione nella zona di via Negrelli intorno alle 2.30. Quella è l’ora in cui i carabinieri hanno ricevuto la segnalazione della sparatoria. Quando si sono recati sul posto hanno trovato il ragazzo riverso per terra. I sanitari del 118 hanno tentato di rianimarlo ma per lui non c’è stato niente da fare: i proiettili lo hanno raggiunto in diverse parti del corpo è il 25enne è morto subito.

Era disoccupato, con qualche precedente penale, stava rientrando a casa dopo aver trascorso la serata con alcuni amici. Il corpo di Andrea Pace è stato trasferito all’ospedale Umberto I di Siracusa, dove verrà effettuata l'autopsia, da cui potrebbero emergere elementi utili per le indagini. Non viene esclusa alcuna pista. Secondo le prime indagini potrebbe essersi trattato di un regolamento di conti nell'ambito del traffico di droga nella zona locale. Gli inquirenti stanno acquisendo le immagini delle telecamere di sicurezza della zona e stanno raccogliendo le testimonianze delle persone con cui ha trascorso le ultime ore di vita. Ancora non è chiaro se ad attenderlo ci fosse uno o più killer.