Tragedia nelle scorse ore in Friuli Venezia Giulia, il giovane consigliere comunale di Aviano Mattia Tassan Viol è stato rinvenuto senza vita all'interno della sua auto in una zona boschiva della provincia di Pordenone. Il cadavere del trentaquattrenne, esponente locale del Partito democratico, è stato ritrovato dai carabinieri nella prima mattinata di oggi, lunedì 30 dicembre, in una zona isolata dietro il santuario della Madonna del Monte, nel territorio del comune di Aviano. Non c'è stata alcuna speranza di potergli salvare la vita, al momento del ritrovamento i soccorritori hanno solo potuto constatarne il decesso. Dai primi accertamenti pare che in zona l'uomo fosse arrivato da solo, al volante della sua vettura, nelle ore precedenti al decesso. Come ricostruito dagli stessi carabinieri ascoltando i familiari e amici della vittima, il 34enne si era allontanato durante la notte precedente, fra domenica 29 e lunedì 30 dicembre.

Dai primi accertamenti, gli inquirenti tendono anche a escludere l'intervento di terzi nella morte del consigliere comunale. Per i militari dell'arma non ci sarebbe alcuna responsabilità di altri nel decesso dell'uomo. Quando la notizia della morte di Mattia Tassan Viol si è diffusa in zona ha sconvolto l'intera comunità locale dove l'uomo era molto conosciuto così come la sua famiglia. Il consigliere, figlio dell'ex assessore avianese del Pd Carlo, era sposato e abitava a Fontanafredda. Decine i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia da pare di chi lo aveva conosciuto e apprezzato in vita.