Omicidio nella tarda serata di ieri, sabato, ad Ostuni, in provincia di Brindisi: un uomo di  45 anni, Giuseppe Maldarella, è morto dopo essere stato accoltellato, al culmine di un lite col fidanzato 20enne della figlia minorenne. La lite è avvenuta in pieno centro, mentre Maldarella camminava in compagnia della moglie. Anche la donna è rimasta lievemente ferita, sempre da ferite da taglio. Sull'episodio indaga la polizia.

A quanto appreso la vittima, titolare di un bar del centro storico, nella piazzetta del Monumento ai Caduti, dopo l'agguato avvenuto all'incrocio fra via Fogazzaro e via Cavalieri di Vittorio Veneto, avrebbe tentato di raggiungere la propria auto per recarsi in ospedale. Tuttavia è riuscito a percorrere solo poche decine di metri, finendo sul marciapiede in prossimità dell'incrocio con via Fogazzaro. Poco dopo sono transitate un'ambulanza e un'auto medica dirette in ospedale, che trasportavano un altro paziente, e che si sono fermate a prestare soccorso. Ma il 45enne è spirato poco dopo aver raggiunto il nosocomio di Ostuni a bordo di una seconda ambulanza del 118. nonostante i disperati tentativi di soccorso operati dai medici. La procura di Brindisi ha disposto un esame esterno del cadavere.

I poliziotti potrebbero avere già individuato il responsabile dell'accoltellamento. Il traffico nell'intera zona dell’aggressione è stato deviato, le strade interessate dalla vicenda sono state transennate e piantonate dai carabinieri della stazione di Ostuni, dalla polizia locale e da personale dello stesso commissariato, per consentire i rilievi alla Polizia scientifica. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte della Squadra Mobile e del Commissariato per ricostruire in ogni dettaglio la dinamica del fatto di sangue.