Immagine di archivio
in foto: Immagine di archivio

Un malore, forse provocato dal caldo torrido di oggi, ha stroncato nel pomeriggio un uomo che si trovava sulla spiaggia di uno stabilimento balneare del Lungomare Vittorio Emanuele II a Sanremo (Imperia). Si tratta di un signore di circa settanta anni che è deceduto nel primo pomeriggio di domenica 30 giugno. Era stato lo stesso settantenne, tornando a riva dopo una nuotata, a dire ai bagnini e alla moglie che non si sentiva bene. Immediatamente il personale dello stabilimento balneare in Liguria ha allertato i soccorsi, ma purtroppo l'arrivo dei sanitari del 118 e di un'ambulanza non è bastato a scongiurare la tragedia. Il cuore dell’anziano ha smesso di battere poco dopo. Del caso si è occupata la capitaneria di porto di Sanremo.

Diverse vittime del caldo nei giorni scorsi – Il settantenne morto a Sanremo probabilmente a causa di un malore provocato dalle temperature elevate non è la prima vittima del caldo degli ultimi giorni. Negli ultimi giorni ci sono stati morti nell’Ascolano, nel Veronese, a Milano e venerdì un anziano è stato trovato morto nel suo orto a Cicagna, nell'entroterra di Chiavari. Anche in questo caso l’uomo si sarebbe sentito male per le altissime temperature. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l'anziano era andato a dare da mangiare alle galline quando si è accasciato a terra senza più riprendersi. Un’altra tragedia che potrebbe essere legata al caldo arriva poi dalla provincia di Treviso, dove un clochard è stato trovato morto nell’auto nella quale viveva da tre anni: si suppone che possa essere stato colto da un malore probabilmente dovuto alle alte temperature. A partire dalla prossima settimana, almeno al Nord, secondo le previsioni meteo le temperature scenderanno di qualche grado.