Ha lottato per cinque anni, ma alla fine si è arresa. Federica De Biasi era pallavolista prima alla squadra di Fratte e poi nel Loreggia Volley, ha perso la sua gara più importante. Quella contro la leucemia. Si è spenta la notte scorsa  a Santa Giustina in Colle, in provincia di Padova. Avrebbe compiuto 33 anni il prossimo 24 Agosto. Era la secondogenita di papà Gastone e mamma Mariarosa Pegoraro; con le sorelle Valeria, 34 anni, Greta, 28 e Aurora, di 23 formava un quartetto affiatatissimo. Il Mattino di Padova scrive che era molto amata da tutta la famiglia, Federica aveva tanti amici, tante aspettative future e un sogno da realizzare: tornare in Grecia dov’era andata in vacanza.

La malattia si era manifestato nel dicembre 2014 con un forte prurito. Federica si era rivolta a un dermatologo, che le aveva consigliato di approfondire. “Quando ce ne siamo accorti la malattia, un linfoma di Hodgkin, era già avanti”, sospira il papà. La giovane si è così sottoposta alle cure prescritte da un oncologo. “Mesi di terapie tanto che a un certo punto aveva deciso di sospendere facendo qualche cura alternativa – dice il signor De Biasi – poi aveva prevalso la volontà di guarire e si era affidata a un valente oncologo trovando in lui la persona giusta, che ha saputo seguirla e consigliarla e che l’adorava”. La leucemia, tuttavia, l'ha gravemente debilitata fino al triste epilogo di venerdì mattina, 3 agosto.