1.281 CONDIVISIONI
Covid 19
16 Maggio 2022
12:39

Morta dopo il vaccino AstraZeneca: lo Stato rimborsa la famiglia di Francesca Tuscano con 77mila euro

La donna aveva 32 anni, era un’insegnante. È morta il 4 aprile 2021 per una rarissima trombosi cerebrale. La consulenza ha scagionato il comportamento dei medici coinvolti nella vaccinazione.
A cura di Biagio Chiariello
1.281 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Era morta a Genova il 4 aprile 2021 per una trombosi cerebrale dopo aver ricevuto una dose di vaccino AstraZeneca. Il caso di Francesca Tuscano, 32 anni, insegnante aveva fatto molto discutere. Se l'indagine penale pare comunque destinata all'archiviazione, la consulenza tecnica effettuata a seguito della tragedia ha dimostrato un legame tra il decesso e la somministrazione del vaccino anglo svedese. Ora sono state rese noto le cifre dell’indennizzo dello Stato: sono poco più di 77 mila euro (77.468,53), destinati "ai parenti aventi diritto che ne fanno domanda, nel caso in cui la morte del danneggiato sia stata determinata dalle vaccinazioni" in base alla legge che ha stanziato un fondo da 150 milioni di euro destinato proprio a chi ha subito danni dalla vaccinazione anti Covid.

Il caso di Francesca Tuscano

Il 2 aprile 2021, dopo l’inoculazione, la 32enne aveva iniziato a lamentare giramenti di testa, poi aveva perso conoscenza. Il 4 aprile è stata dichiarata la morte all’Ospedale San Martino di Genova. I risultati della consulenza del medico legale Luca Tajana e dell’ematologo Franco Piovella hanno stabilito che "il decesso della paziente è ragionevolmente da riferirsi a effetti avversi da somministrazione di vaccino anti Covid- 19", riabilitando di fatto i medici coinvolti nella vaccinazione. Nella consulenza si legge inoltre che a uccidere Francesca è stata una rarissima trombosi cerebrale "associata a piastrine basse, scatenata in particolare nelle giovani donne dai vaccini basati su adenovirus", proprio come AstraZeneca. Quello di Francesca è considerato "un caso modello di reazione rarissima e gravissima avversa".

1.281 CONDIVISIONI
31376 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni