La telefonata arrivata ieri sera, intorno alle 22, dalla Repubblica Domenicana ha lasciato senza parole tutto il quartiere dell’Umbertino, a La Spezia, dove Leo Reyes, 45enne, viveva: il noto ristoratore è rimasto vittima di un terribile incidente stradale mentre si trovava in vacanza nella sua terra d’origine. A stroncare la sua è stata la sua grande passione per la moto. Un terribile schianto nell’isola caraibica nella zona di San Francisco de Macorís di cui era originario e dove si trovava attualmente in ferie. A Santo Domingo era il primo pomeriggio quando la triste notizia si è diffusa attraverso parenti e amici.

Leo lascia nel dolore le sue tre figlie, la più grande di 19 anni, che vivono a La Spezia con la mamma che Leo aveva conosciuto proprio nella città ligure e che aveva sposato e dalla quale, nel corso degli anni, si era poi separato. Aveva lavorato per molto tempo nel campo della ristorazione alle Cinque Terre. Sarebbe rientrato in Italia a metà settembre, ma il destino ha voluto diversamente. L’universo della motocicletta era nel DNA della famiglia Reyes. Anche il fratello maggiore aveva lo stesso amore e anche lui, tragicamente, aveva perso la vita in un incidente sulle due ruote qualche anno fa.

Ancora non si sa quando si svolgeranno i funerali e soprattutto dove, anche se pare certo che la salma non rientrerà in Italia e che Leo verrà sepolto nella sua terra d’origine. Tantissime su Facebook le dimostrazioni d'affetto e solidarietà nei confronti del 45enne ristoratore. Tra le sue foto, anche una che oggi appare profetica. Un motociclista in piega e la scritta: "Se un giorno la velocità si prenderà la mia vita, non piangete perché io stavo ridendo".