Si sono allontanate da tre giorni, ormai, e nessuno ha ancora loro notizie. Melania Sigrisi e sua sorella Simona hanno lasciato la comunità Legàmi e Talenti di Giovinazzo per quelle che dovevano essere poche ore, ma che poi sono diventati giorni interi di angoscia. Le due sorelle vivevano insieme nella comunità educativa per minori ed erano a carico della struttura. Si sono allontanate nella giornata di venerdì 9 aprile, lasciando volontariamente i cellulari nelle loro stanze. Le due sono state viste per l'ultima volta insieme: avrebbero fatto perdere volontariamente le loro tracce secondo le prime indiscrezioni delle forze dell'ordine, impegnate nella ricerca delle due minorenni.

Da tre giorni ormai i responsabili della comunità non hanno più loro notizie. Nessuno ha idea di dove possano essersi dirette le due sorelline, rispettivamente di 14 e 12 anni. Ad allertare le forze dell'ordine sono state le persone interne alla comunità dalla quale Simona e Melania sono fuggite. Segue le ricerche delle due bambine il legale della famiglia, Ninnì Camporeale. Secondo le prime indiscrezioni, l'allontanamento sarebbe stato volontario, ma non è chiaro quale sia il motivo alla base della fuga. Entrambe sono snelle e hanno occhi e capelli castani. L'avvocato della famiglia ha lanciato un appello per il ritrovamento: Camporeale assiste infatti la nonna paterna, tutrice delle due minori. La fotografia diffusa dalle forze dell'ordine è utile a riconoscere le due bambine, che in questo momento potrebbero trovarsi in tutta Italia. Nessuno ha infatti idea di dove possano essersi dirette e del perché: chiunque le riconosca può rivolgersi ai Carabinieri e alla Polizia di Stato.In apprensione l'intera cittadinanza, che cerca di aiutare le operazioni per individuare le due bambine con tutte le informazioni utili. I residenti si stringono nel frattempo attorno alla nonna delle due bimbe nella speranza che le due possano tornare a casa il prima possibile.