131 CONDIVISIONI
Daniele De Santis ed Eleonora Manta uccisi a Lecce
25 Settembre 2020
08:07

Duplice omicidio di Lecce: Daniele ed Eleonora forse uccisi con un coltello da sub

Daniele De Santis e la sua compagna Eleonora Manta lunedì sera potrebbero essere stati uccisi con un coltello da sub: è una delle ipotesi degli investigatori che indagano sul duplice omicidio. Il killer sarebbe stato ripreso dalle telecamere della zona: si tratterebbe di un uomo alto un metro e 80, indossava abiti neri e uno zainetto.
A cura di Davide Falcioni
131 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Daniele De Santis ed Eleonora Manta uccisi a Lecce

Daniele De Santis e la sua fidanzata Eleonora Manta lunedì sera potrebbero essere stati uccisi con un coltello da sub: è una delle ipotesi degli investigatori che indagano sul duplice omicidio, secondo i quali le lesioni sui corpi dei due giovani sarebbero compatibili con quelle che provocherebbero lame dei pugnali usati dai sommozzatori. Non vi sono però ancora certezze al riguardo e ulteriori risposte potrebbero arrivare dall'autopsia. Nel frattempo si studiano i brevi fotogrammi catturati dalle telecamere della zona: pochi secondi di immagini non nitide che comunque hanno fornito indicazioni importanti sul presunto assassino, un uomo giovane, alto poco meno di un metro e ottanta, con indosso degli abiti completamente neri, uno zainetto e dei guanti. I carabinieri del Ros (il Raggruppamento operativo speciale) si stanno concentrando anche sui dai telefoni delle vittime, recuperati lunedì sera sul luogo del delitto. Verrà inoltre presto disposta anche l’analisi dei profili sui social network Facebook e  Instagram della coppia massacrata, dal momento che non vi sarebbero dubbi che Eleonora Manta conoscesse il killer. Gli investigatori esamineranno tutti i messaggi dell'ultimo periodo alla ricerca di indizi utili a fornire un'identità al presunto autore del duplice omicidio, il cui nome  – Andrea – sarebbe  stato gridato dalla donna pochi istanti prima di morire.

Il tremendo delitto è stato commesso lunedì in un appartamento di via Montello, nei pressi della stazione ferroviaria di Lecce. L'arbitro di calcio Daniele De Santis, 30 anni, direttore di gara spesso impegnato in Serie C, e la fidanzata Eleonora Manta, sono stati ritrovati senza vita sulle scale del palazzo, uccisi con una serie di coltellate. Quando i soccorritori sono arrivati sul luogo del delitto non c'era più nulla da fare. Sin da subito gli inquirenti hanno pensato a un delitto passionale, ma dell'arma del delitto e del killer non è stata trovata traccia. Le forze dell’ordine si sono subito messe alla ricerca di un uomo con in mano un coltello che sarebbe stato visto allontanarsi a piedi dall’edificio.

131 CONDIVISIONI
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, l'ex coinquilino di De Marco: "Dopo l'omicidio si chiuse in camera"
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, l'ex coinquilino di De Marco: "Dopo l'omicidio si chiuse in camera"
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, 79 coltellate inferte ai due fidanzati: "Mai vista tanta ferocia"
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, 79 coltellate inferte ai due fidanzati: "Mai vista tanta ferocia"
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, il padre del giovane arbitro: "De Marco? Non lo perdonerò mai"
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, il padre del giovane arbitro: "De Marco? Non lo perdonerò mai"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni