È scivolato dalla sedia mentre giocava e ha battuto con violenza la testa sul pavimento. È questo quanto successo nel corso dell'incidente verificatosi nel pomeriggio di ieri, sabato 11 gennaio, a Marcon, in provincia di Venezia a un bambino di 9 anni che al momento lotta nel reparto di neurochirurgia dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Il piccolo è arrivato al pronto soccorso in gravissime condizioni in elimabulanza e dopo essere già stato rianimato dal personale del 118: per cause da ricostruire, sarebbe caduto da una sedia, finendo pesantemente sul pavimento e procurandosi una contusione alla testa. Sono stati i suoi genitori a dare l'allarme. Sentito il colpo arrivare dal primo piano della loro abitazione in via Kennedy, la coppia, che invece in quel momento si trovava al piano terra, ha salito le scale di corsa arrivando nella stanza nella quale si trovava il figlio, ormai per terra e già privo di sensi, anche se senza evidenti perdite di sangue, con accanto la sedia rovesciata.

Arrivati sul posto, i medici hanno stabilizzato il bambino che non ha più ripreso coscienza e lo hanno intubato. Da qui un mezzo di elisoccorso lo ha trasferito all'ospedale di Treviso, dove si trova ancora ricoverato nel reparto di Neurochirurgia in terapia intensiva per un trauma cranico commotivo a cui si è aggiunto un problema neurologico. Del fatto sono solo stati informati i carabinieri, data la certezza che la vicenda si sia verificata in casa e senza l'intervento di fattori esterni. Nelle prossime ore i medici potranno esprimersi con più certezza e dare una prognosi più precisa sulle condizioni del bambino. Non escludono che la caduta possa essere stata conseguenza di una crisi epilettica.