413 CONDIVISIONI
28 Maggio 2020
11:44

Catania, sequestrata carcassa di squalo Mako: volevano venderlo al mercato come pesce spada

All’interno di una cella frigorifera di un commerciante presso il Maas di Catania è stata trovata la carcassa, priva di testa, di un esemplare di squalo Mako. L’animale parrebbe essere quello scaricato nei giorni scorsi da un peschereccio sulla banchina del porto di Ognina a Catania e i cui video e foto erano stati diffusi sui social. Stava per essere venduto come pesce spada.
A cura di Susanna Picone
413 CONDIVISIONI

Nei Maas di Catania, durante una operazione congiunta del Nucleo Carabinieri Cites e della Capitaneria di Porto, è stato sequestrato un esemplare di squalo Mako (Isurus oxyrinchus), lungo più di quattro metri, privo di testa e pinna dorsale. Secondo gli investigatori il grosso animale, che era nella cella frigorifera di un commerciante di all'ingrosso, stava per essere venduto come pesce spada o altra specie per la quale è ammesso il consumo. Il commerciante è stato denunciato per violazioni sulla detenzione di specie protette e anche per frode in commercio. Secondo quanto hanno ricostruito gli investigatori, si tratterebbe dello stesso esemplare scaricato nei giorni scorsi da un peschereccio sulla banchina del porto di Ognina e i cui video e foto erano stati diffusi su diversi social network. Sulla base delle informazioni raccolta dalla polizia giudiziaria, lo squalo Mako, una femmina dal peso di oltre 700 chilogrammi, sarebbe stato pescato il 23 maggio scorso in maniera accidentale e sarebbe morto impigliato in una lenza del palangaro di un peschereccio.

Lo squalo Mako pescato per errore da Ognina al mercato

Successivamente lo squalo Mako sarebbe stato trasportato fino al porto di Ognina perché ritenuto di notevole interesse da parte del direttore del Museo di Storie Naturali di Comiso, che lo avrebbe dovuto prendere in consegna per esporlo nella struttura. Contrariamente a quanto previsto, della cattura e dello sbarco non erano state avvisate le autorità competenti. Da accertamenti successivi sarebbe emerso che al museo sarebbe stata portata solamente la testa dell'animale. Il grande squalo è stato posto sotto sequestro dai Reparti intervenuti. Lo squalo mako è inserito nella lista rossa dell'Unione internazionale per la conservazione della natura come "endangered", cioè a rischio d'estinzione.

413 CONDIVISIONI
Nessuno sapeva fosse malata, crisi di ipertermia maligna durante l’anestesia: bimba di 6 anni salvata
Nessuno sapeva fosse malata, crisi di ipertermia maligna durante l’anestesia: bimba di 6 anni salvata
Rider bloccato in strada e buttato a terra da 8 persone per 100 euro: l’aggressione a Campi Bisenzio
Rider bloccato in strada e buttato a terra da 8 persone per 100 euro: l’aggressione a Campi Bisenzio
Le verità di Messina Denaro sui pizzini:
Le verità di Messina Denaro sui pizzini: "Io sono qua come prima, anzi più di prima"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni