Foto archivio
in foto: Foto archivio

Una tranquilla giornata al mare si è trasformata in un incubo nelle scorse ore per una ragazzina di soli 11 anni che ha rischiato seriamente di annegare dopo un tuffo in acqua nel Nisseno, sulla costa meridionale della Sicilia. La ragazzina è stata salvata in extremis e trasportata in ospedale dove ora è ricoverata in condizioni gravi. L’episodio nella mattinata di oggi, mercoledì 8 luglio, sulle coste di Marina di Butera in provincia di Caltanissetta. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, l’undicenne era in mare quando improvvisamente non è più riuscita a rimanere a galla. A dare l’allarme i numerosi bagnanti che in quel momento si trovavano in mare e in spiaggia e che si sono accorti in tempo di quanto stava accadendo.

Diverse le persone che si sono lanciate in suo aiuto e che sono riuscite infine a trascinarla a riva. Anche grazie al soccorso provvidenziale di un medico che si trovava sul posto, sono state subito messe in atto tutte le manovre rianimatorie in attesa dell’arrivo dei soccorsi sanitari immediatamente allertati. Vista la gravità della situazione, sul posto poco dopo è arrivato anche l’elisoccorso inviato dalla centrale operativa del 118. La ragazzina infine è stata intubata da Medici e infermieri e trasportata d’urgenza all’ospedale di Catania dove è sta ricoverata in gravi condizioni.