Record storico di caldo e tendenza meteo senza precedenti a Parigi: nella capitale francese sono stati raggiunti e superati i 41 gradi centigradi, temperature queste che non si sono mai registrate prima ad ora. Alle 15:30 il termometro segnava 42,5 gradi. E non è l'unica città d'Europa in cui si boccheggia. L'ondata di calore infernale, che sta investendo con una certa forza anche l'Italia, sta facendo segnare valori eccezionali anche in Belgio, in Olanda e in Germania, per non parlare dell'Inghilterra dove la giornata di oggi, giovedì 25 luglio, è stata definita la più calda di tutti i tempi.

Caldo, è record a Parigi: raggiunti a 41 gradi

Caldo record a Parigi, dove oggi, giovedì 25 luglio, alle 13.42 il termometro ha fatto segnare la temperatura storica di 41 gradi, rivelata presso la centralina di Paris-Montsouris, nella zona sud della Capitale. Lo ha riferito Météo France, la compagnia meteorologica nazionale, secondo cui questi valori sarebbero potuti aumentare nel corso della giornata. Ed infatti alle 15:30 il termometro ha segnato 42,5 gradi. La Capitale francese si è dunque trasformata per cittadini e turisti in una grande fornace, in cui anche il livello di allerta sanitaria è stato alzato. Parigi non aveva mai segnato temperature così alte dall'inizio delle rilevazioni meteo alla fine dell'Ottocento. Solo nel 1947 si erano registrati 40 gradi, poi più nulla fino a oggi.

Ondata di calore, le città più roventi d'Europa

Il caldo record sta colpendo con forza tutta l'Europa occidentale, dove si stanno registrando temperature eccezionali. Oltre a Parigi, in almeno altri 3 paesi si sono raggiunte temperature mai segnalate prima: si tratta dei 38,8 gradi in Olanda, dei 39,9 gradi in Belgio e dei 40,5 in Germania. Picchi importanti sono stati raggiunti anche a Londra, con punte fino a 39 gradi, e ad Auxerre, dove pure ci sono stati oggi 42 gradi mentre nella città orientale di Liegi si è registrata la temperatura record di 40,2 gradi centigradi. In Portogallo il caldo infernale è tra le prime cause di una serie di incendi che stanno scoppiando in tutto il Paese mentre in Svizzera l'effetto collaterale più singolare di questa ondata di calore eccezionale è il fatto che a Zermatt il torrente Triftbach è esondato in una giornata caratterizzata dalla totale assenza di pioggia e da temperature elevate. Dalle prime analisi e dalla quantità di detriti e pietre in seno all'enorme masse d'acqua si è capito che il fenomeno è da attribuire all'improvviso svuotamento di un lago presente al di sotto di un ghiacciaio.

Caldo record: le temperature in Italia nelle prossime 48 ore

L'ondata di caldo record che ha colpito l'Europa, con temperature elevatissime soprattutto a Parigi e nel resto della Francia, avrà delle conseguenze anche in Italia, dove per tutta la settimana durante le ore più calde si  raggiungeranno i 38/40°C in molte città del Centro-Nord. Tuttavia, il caldo ha le ore contate. Tra circa 48 ore, infatti, torneranno temporali e temperature in calo su tutto il Vecchio Continente, a partire proprio dalla Francia, dove già da domani a causa dell'enorme energia accumulata non si escludono fenomeni particolarmente violenti con pioggia associata a forti colpi di vento e grandinate. Il maltempo tra venerdì e sabato raggiungerà anche il nostro Paese.