Una donna di cinquanta anni ha vegliato la madre morta per tre giorni senza chiamare i soccorsi. Era così sconvolta dal decesso della madre da non aver avvisato nessuno. È accaduto ad Asti, in un appartamento di corso Casale. La persona deceduta aveva ottantanove anni e secondo i primi esami del medico legale è morta di infarto, una morte naturale e improvvisa che evidentemente la figlia cinquantenne non si aspettava. Una morte che l’ha sconvolta al punto da lasciarla accanto al cadavere per tre lunghi giorni. Alla fine a dare l’allarme, venerdì sera, sono stati dei vicini di casa che hanno notato che madre e figlia non si vedevano entrare e uscire da diversi giorni. Qualcuno ha temuto potesse essere accaduto qualcosa è così ha chiamato il 112.

Gli assistenti sociali si occuperanno della figlia della defunta – A quel punto nell’appartamento in corso Casale ad Asti sono arrivati la polizia e il 118 che hanno trovato la donna seduta accanto alla madre morta. Come ricostruito dai quotidiani locali, il medico ha subito capito che l’anziana era morta da diversi giorni. La polizia ha quindi tentato di farsi spiegare dalla figlia perché non avesse chiamato i soccorsi o chiesto aiuto quando ha capito che la madre non respirava più ma la cinquantenne, ancora sconvolta, non è stata in grado di spiegarlo. La donna è stata affidata agli assistenti sociali del comune di Asti.