video suggerito
video suggerito

Dov’è stata girata I leoni di Sicilia, le location della serie tv con Miriam Leone e Michele Riondino

La serie Disney+ “I leoni di Sicilia”, tratta dai libri di Stefania Auci, racconta le vicende di una ricca famiglia siciliana: ecco tutti i luoghi dov’è ambientata la storia dei Florio.
A cura di Arianna Colzi
42 CONDIVISIONI
Una scena della serie Disney+
Una scena della serie Disney+

È disponibile da mercoledì 25 ottobre su Disney + la serie tv I leoni di Sicilia tratta dal primo dei due romanzi omonimi scritti da Stefania Auci. La storia, che vede come protagonisti Miriam Leone (che interpreta Giulia Portalupi) e Michele Riondino (Vincenzo Florio), è ambientata in Sicilia alla fine del 1800. Racconta la storia vera della famiglia Florio. I Florio divennero una delle famiglie più ricche d'Italia, nonché una delle più note anche in Europa. La serie Disney parte proprio dai padri della stirpe, Paolo e Ignazio Florio, che fondano il loro impero industriale nel settore delle spezie. La storia interna delle dinamiche familiari si mischia anche al desiderio dei Florio di essere trattati alla pari dei nobili palermitani.

I 4 canti di Palermo | Foto sito del Comune di Palermo
I 4 canti di Palermo | Foto sito del Comune di Palermo

Dov'è stato girato "I leoni di Sicilia": i palazzi di Palermo animano la serie

Le riprese della serie, che si sono svolte nell'estate del 2022, si sono tenute in Sicilia, dove la vera famiglia Florio visse. Anche se la storia è ambientata nel capoluogo, non tutte le scene della serie diretta da Paolo Genovese sono state ambientate a Palermo: il porto della città, ad esempio, è stato ricostruito a Cefalù.

Una scena della serie Disney+
Una scena della serie Disney+

Tuttavia, i grandi palazzi palermitani ospitano gran parte delle vicende famigliari che si dipanano a cavallo tra Ottocento e Novecento. Tra le location troviamo Piazza Pretoria dove è situato il Palazzo delle Aquile, sede all'epoca dell'aristocrazia siciliana. Non possono mancare anche i 4 canti, snodo storico di Palermo, simbolo di una nobiltà ormai in declino.

Foto di Palazzo delle Aquile | Foto sito del Comune di Palermo
Foto di Palazzo delle Aquile | Foto sito del Comune di Palermo

Palazzo Mirto, poi, ha ospitato le scene ambientate dentro casa Florio: in un tripudio barocco, tra arredi e quadri maestosi, il Palazzo è l'emblema della ricca borghesia del tardo ottocento. Per gli esterni, invece, la produzione ha scelto di optare per Palazzo Gangi Valguarnera, una struttura già nota (e amata) nel mondo del cinema italiano: il regista Luchino Visconti trasse ispirazione dai saloni del palazzo per la scena del ballo tra Angelica e Tancredi nel suo capolavoro Il Gattopardo.

Palazzo Gangi| Foto sito del Comune di Palermo
Palazzo Gangi| Foto sito del Comune di Palermo

Cefalù e Favignana: gli altri luoghi de "I leoni di Sicilia"

La Capitaneria di Porto, fulcro delle attività commerciali dei Florio, è collocata a Palermo ma è stata a ricostruita a Trapani, nel Villino Nasi, attualmente di proprietà di un consorzio comunale.

Una scena della serie Disney+
Una scena della serie Disney+

Altri luoghi che si possono riconoscere nella serie Disney+ sono le Saline e la Tonnara di Favignana, denominato "Ex Stabilimento Florio delle tonnare di Favignana e Formica", realmente acquistata nel 1874 da Ignazio Florio che proprio qui vi stabilì la struttura per la conservazione del tonno.

La tonnara di Favignana, ex stabilimento dei Florio
La tonnara di Favignana, ex stabilimento dei Florio

Infine, per completare la ricostruzione della Palermo ottocentesca, si è deciso di allestire un set fuori dagli studi Videa a Roma per riportare in vita, tra gli altri, la Chiesa, la farmacia e la Bottega di Saguto.

Una scena della serie Disney+
Una scena della serie Disney+
42 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views