video suggerito
video suggerito
Tendenze beauty Primavera/Estate 2024

Tagli capelli di tendenza per l’estate 2024: è il momento di osare con le scalature

Non si ha più paura di osare coi capelli: l’estate 2024 è la stagione di scalature esagerate, pixie cut e asimmetrie. È invece finita l’era del caschetto.
A cura di Giusy Dente
39 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Le chiome si stanno rinnovando. Rispetto al passato, sia sul fronte dei colori che dei tagli ci sono grosse novità. Mentre fino a qualche anno fa vigeva l'egemonia dei toni freddi e delle schiariture, ora si preferiscono nuance più calde e soprattuto, c'è grande richiesta di finish glassati e lucidi. L'estate 2024 è la stagione delle scalature esagerate: non si ha più paura di osare. Giampaolo Gori, il titolare di Kult a Milano, ha raccontato che per questo motivo ad andare per la maggiore non sono più i tagli medi, che stanno passando di moda a vantaggio di qualcosa di più deciso e d'effetto.

Taglio by Kult Milano
Taglio by Kult Milano

Sono di tendenza i capelli scalati

La parola d'ordine è: capelli scalati. Per l'hairstylist non ci sono dubbi, è questa la tendenza del momento. A Fanpage.it ha spiegato: "Sicuramente dopo il grande boom dei mullet resta comunque la voglia di avere un capello scalato. C'è una controtendenza rispetto a tutto ciò che andava di moda nel 2000: riga nel mezzo, capello lungo tutto dritto senza scalatura. È finita quell'era. Ora il capello vuole essere molto scalato, molto accentuato. Tecnicamente su un capello robusto si può osare di più con la scalatura. Su un capello sottile meglio esagerare con la scalatura solo sulla parte frontale, preferendo un perimetro pieno e un capello tutto pari dietro, in modo tale che il capello rimanga sano".

Taglio by Kult Milano
Taglio by Kult Milano

Qui il risultato dipende molto dalla bravura di chi ha in mano le forbici: "Bisogna sapere scalare il capello. Se sei un professionista e lo fai con la forbice a lama piena non crei nessun danno, ma se il parrucchiere prende lo sfilzino no. Probabilmente ci vuole il doppio del tempo, ma l'effetto è sicuramente migliore e il capello ringrazia".

Taglio by Kult Milano
Taglio by Kult Milano

È la stagione dei tagli corti: il pixie cut liscio o mosso

Taglio corto o taglio lungo? Nell'indecisione, i meno coraggiosi si affidavano ai tagli medi, che però stanno perdendo il loro fascino. Non si ha più paura di stravolgere il proprio look, di cambiare immagine, di sperimentare e giocare con la chioma. Ecco perché stanno prendendo sempre più piede acconciature come il pixie cut. Di recente ha conquistato anche Rihanna, che ha stupito tutti con un drastico cambiamento, dicendo addio alle lunghezze. Giampaolo Gori ha confermato: "Si ha meno paura di osare con un taglio corto. Il pixie cut è intramontabile sulle donne, è un bel taglio che va a delineare queste mezze lunghezze intorno al viso per creare un po' di disegni sul perimetro. Col capello corto si può giocare bene anche con l'effetto bagnato per strutturarlo un po' di più, per disegnare la frangia, lasciando il perimetro pieno. E poi si può osare un po' di più col colore, che è meno invasivo e dà meno fastidio".

Immagine

È finita l'era del bob

Che fine ha fatto il bob? Il caschetto è stato negli ultimi anni l'ossessione delle celebrity, ha conquistato tutte, seppur in versioni diverse: chi lo ha preferito dritto e liscio, chi mosso e ribelle, chi con frangia e chi senza, chi voluminoso da vera diva d'altri tempi. Hanno optato per questa acconciatura Eva Longoria, Penelope Cruz, Zendaya, Cate Blanchett, Katy Perry. E che dire di Chiara Ferragni, che ha stupito con questo drastico cambio look proprio in concomitanza col debutto sul palco dell'Ariston, nella prima serata del Festival di Sanremo, quando si è cimentata come conduttrice lo scorso anno. Secondo l'hairsylist di Kult, la moda è cambiata: "Bob e long bob ci stanno un po' abbandonando, ma potrebbe esserci anche un grande ritorno del classico bob corto dietro e lungo davanti. Secondo me le asimmetrie che non si vedono da molto tempo potrebbero tornare".

39 CONDIVISIONI
47 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views