26 Gennaio 2022
12:04

Sinner ha pronta un’arma segreta per stupire: “Ora non si può dire, tra poco vedrete”

Jannik Sinner dopo la sconfitta ai quarti di Melbourne ha parlato della nuova figura che presto entrerà a far parte del suo staff.
A cura di Vito Lamorte

Jannik Sinner non ha potuto nulla contro Stefanos Tsitsipas. Il tennista italiano è stato sconfitto per 3-0 (6-3 6-4 6-2) dal greco ai quarti di finale dell'Australian Open e non è riuscito a centrare il pass per le semifinali. L'atleta greco, numero 4 al mondo, si giocherà l'accesso alla finale contro il vincente tra Daniil Medvedev e Felix Auger Aliassime.

La sconfitta di oggi ha confermato le difficoltà di Sinner contro i top 5 del ranking mondiale, visto che il bilancio con l’élite del tennis mondiale è di 0-10 mentre quando ha incontrato quelli tra la sesta e la decima posizione le cose sono andate molto meglio (6-3).

A Melbourne l'avvio di Sinner e Tsitsipas, che è parso molto aggressivo e concentrato fin da subito: il greco ha dettato i ritmi fin da subito e ha conquistato la terza semifinale del torneo australiano negli ultimi quattro anni, Jannik si ferma per la seconda volta ai quarti di uno Slam dopo il Roland Garros 2020.

Dopo la gara il tennista classe 2001 ha parlato così in conferenza stampa: "È una sconfitta che mi fa capire quanto manca dai migliori. Avrei potuto fare tante cose meglio, dal servizio alla risposta. Devo migliorare in generale. Questo sarà il mio obiettivo stagionale. Devo trovare una soluzione in questo genere di partite".

Sinner ha analizzato il suo percorso a Melbourne e ha fatto i complimenti a Tsitsipas per il modo in cui ha affrontato la gara: "Fare quarti di finale è positivo, ma c'è tantissimo da lavorare. Tanti lati buoni, ma tanti aspetti da migliorare per fare un ulteriore step. Per certi versi sono contento di avere ancora tanti margini. Tsitsipas ha giocato meglio di me, non riuscivo a generare la potenza che volevo. Provavo a muoverlo, ma stavo un po' troppo lontano dal campo, anche perché lui ha giocato benissimo".

Il tennista azzurro è comunque soddisfatto : "Questo comunque è un risultato positivo in vista della stagione. Ho iniziato bene, adesso mi prenderò del tempo libero e poi tornerò in campo. Il mio mindset sarà positivo".

Infine, Jannik Sinner a distanza di due giorni ha fatto nuovamente riferimento alla figura che entrerà a far parte del suo staff, ovvero che affiancherà l’allenatore Riccardo Piatti, il fisioterapista Claudio Zimaglia e il preparatore Dalibor Sirola: "Il nome di chi entrerà nel mio team ancora non si può dire. Tra poco lo vedrete, io so già chi è". Sono diversi i nomi fatti in questi giorni ma i profili più papabili sarebbero quelli di John McEnroe e Marija Sharapova.

Ora la Ferrari è veloce come Red Bull anche in rettilineo: l'arma segreta di Maranello funziona
Ora la Ferrari è veloce come Red Bull anche in rettilineo: l'arma segreta di Maranello funziona
Sinner, Musetti e altri sei: c'è una generazione di tennisti italiani che può dominare il tennis
Sinner, Musetti e altri sei: c'è una generazione di tennisti italiani che può dominare il tennis
Il Barcellona ora sorprende anche Ter Stegen: pronti a sacrificare un
Il Barcellona ora sorprende anche Ter Stegen: pronti a sacrificare un "intoccabile" di Xavi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni