Jannik Sinner ottiene un altro bel successo, batte in tre set l'australiano De Minaur, numero 25 del mondo, e si qualifica per le semifinali del Torneo ATP di Sofia. L'altoatesino ha vinto in rimonta e continua la corsa in Bulgaria, dove spera di vincere il primo torneo della sua carriera. In semifinale ora se la vedrà con Mannarino, giocatore estroso, ma che non fa della continuità un punto di forza.

Sinner batte anche De Minaur

Dopo le sconfitte subite dai canadesi Shapovalov e Auger-Aliassime, le prime due teste di serie, il più alto in grado a livello di quarti era diventato l'australiano De Minaur, uno dei giovani rampanti che in questa stagione ben prima dello stop per la pandemia era stato fermato da un infortunio che gli ha impedito di dare l'assalto alla top ten. Insomma un giocatore di valore, ma anche alla portata di Sinner che è stato bravo a non scomporsi dopo aver perso sul filo il primo set al tie-break. Secondo e terzo l'azzurro li ha conquistati in scioltezza, soprattutto il set decisivo. Con il punteggio di 6-7 6-4 6-1 l'altoatesino si è qualificato per le semifinali. In semifinale, nella giornata di venerdì, se la vedrà con il francese Mannarino che sempre in tre set ha battuto il moldavo Radu Albot.

3a semifinale in carriera per Jannik Sinner a livello ATP.
in foto: 3a semifinale in carriera per Jannik Sinner a livello ATP.

A Sofia in gara anche Caruso

Mentre Sinner continua la corsa verso il successo, cerca il primo torneo ATP della sua carriera – e sarebbe un gran traguardo considerato questa stagione anomala e anche il fatto che è un classe 2000, in lizza nei quarti c'è anche un altro giocatore italiano Salvatore Caruso, che nell'ultimo match di giornata se la vedrà con l'ex top ten Richard Gasquet. L'altro quarto lo disputeranno invece l'australiano John Millman, vincitore in Kazakhistan pochi giorni fa del primo torneo della carriera, e il canadese Pospisil.