Ha fatto molto discutere quanto accaduto in occasione del match tra Denis Kudla e Elliot Benchetrit, valido per le qualificazioni degli Australian Open, il primo Slam stagionale. Il tennista americano è risultato positivo al Covid-19 proprio mentre era in campo. L'esito del tampone infatti è arrivato nella fase finale del match, che si è concluso proprio con la vittoria di Kudla. Una situazione che ha scatenato le polemiche nel post partita del suo avversario marocchino, che si è sfogato sui social.

Denis Kudla, tennista americano numero 114 della classifica Atp era in vantaggio 6-4, 5-3, su Elliot Benchetrit 221° giocatore al mondo, quando è arrivato, in quel di Melbourne, l’esito positivo del suo ultimo tampone. Nonostante tutto, Kudla ha chiuso il match aggiudicandosi il game che gli mancava e chiudendo la seconda partita 6-3. Subito dopo la sfida vinta è finito ovviamente in isolamento, con l'esclusione dal torneo e l'addio dunque alla possibilità di qualificarsi per il tabellone principale degli Australian Open.

A subire una doppia beffa è stato però soprattutto il suo avversario Elliot Benchetrit, che oltre ad essere sconfitto, ha rischiato dunque di contrarre il Covid così come giudici di linea o addetti ai lavori, e ora sarà costretto a restare nella bolla per una settimana, senza potersi allenare sui campi. In uno sfogo Instagram, Benchetrit ha sottolineato una situazione paradossale: cosa sarebbe successo se invece di perdere, il marocchino avesse vinto il game, portandosi sul 4-5? In quel caso alla luce della positività dell'avversario, il match sarebbe stato bloccato, con vittoria a tavolino per lui? O sarebbero stati comunque fermati entrambi.

Queste le sue parole sui social: "Il mio avversario è risultato positivo durante la partita. Se avessi vinto il game portandomi sul 5-4 mi sarei qualificato? Il concetto di un test è quello di avere le informazioni in anticipo in modo da non mettere in pericolo il giudice di linea, l'avversario o semplicemente ogni persona che il giocatore può incontrare prima o dopo la sua partita. Sarebbe una doppia penalità per me. Ho perso la partita contro un avversario positivo, e non hanno ottenuto il risultato del test prima della partita. Per di più, dovrò restare una settimana nella mia stanza".