Grande Italia a Glasgow. Dopo le medaglie di Cusinato e Detti arriva una straordinaria doppietta nei 50 rana. L'oro lo ha vinto la 14enne Benedetta Pilato che ha preceduto Martina Carraro. Terzo posto per l'irlandese Mona McSharry. La Pilato ha nuotato in 29"32, che è il nuovo record mondiale juniores ed è anche il primato italiano (migliorato di nove centesimi e che apparteneva già alla baby fenomenale nuotatrice azzurra). La Carraro ha nuotato in 29"60.

Doppietta per l'Italia nei 50 rana: Oro della Pilato, argento Carraro

Dopo aver conquistato tre medaglie di bronzo l'Italia negli Europei in vasca corta in un solo colpo si prende l'oro e l'argento. La medaglia più prestigiosa se l'è presa Benedetta Pilato, una ragazzina di 14 anni, che non è una promessa, ma è già una certezza. Oro con un record mondiale, quello juniores, per la Pilato che ha preceduto l'amica Martina Carraro, che porta a casa comunque una medaglia d'argento prestigiosa.

Chi è Benedetta Pilato

Nata a Taranto il 18 gennaio 2005, Benedetta ha iniziato a nuotare quando aveva solo due anni. Ha bruciato le tappe la Pilato che non ama i social e non ha dimenticato la scuola. Dopo essere stata promossa lo scorso giugno ora frequenta il secondo anno del Liceo Scientifico. La scorsa estate ha stabilito il record italiano assoluto nei 50 rana al Sette Colli. A 14 anni e 6 mesi ha debuttato in un M0ndiale e ha battuto il record di precocità di Federica Pellegrini. In Corea, nei Mondiali dello scorso luglio, conquistò un incredibile e meritatissimo argento nei 50 rana. Poche settimane fa a Genova ha realizzato il record italiano nei 50 rana, che oggi in un'occasione ancora molto più importante è riuscita a migliorare. E il suo Europeo in vasca corta non è finito. Perché Benedetta cercherà di vincere una medaglia anche nei 100 metri rana.