2.190 CONDIVISIONI
15 Novembre 2021
0:14

Valentino Rossi nominato MotoGP Legend: “Pensavo al ritiro come un incubo, mi sono divertito”

Valentino Rossi è stato nominato MotoGP Legend al tradizionale Galà di Valencia di fine stagione: il Dottore entra nell’Olimpo del Motomondiale nel giorno in cui ha posto fine alla sua brillante carriera.
A cura di Vito Lamorte
2.190 CONDIVISIONI

Valentino Rossi è stato premiato al Galà di Valencia come "MotoGP Legend", un riconoscimento che viene assegnato qualche anno dopo la fine della carriera: il Dottore lo ha ricevuto nel giorno stesso in cui ha lasciato per sempre il casco e i guanti. Il numero 46 è stato uno dei protagonista assoluto del Galà nel giorno del suo ritiro: nella serata dei FIM Awards il campione di Tavullia si è ritagliato il suo spazio e tutti hanno voluto omaggiarlo con una bella standing ovation.

Rossi era accompagnato dalla sua compagna Francesca Sofia Novello, che nel pomeriggio aveva speso parole bellissime nei confronti del numero 46 al termine della sua ultima corsa, ma il 9 volte campione del mondo da questa sera è ufficialmente una leggenda della MotoGP.

Dopo 26 stagioni da sogno è arrivato un altro riconoscimento incredibile per ValeRossi, che ha accolto questo premio con grande soddisfazione dopo tutti i pensieri e gli omaggi nel weekend del Ricardo Tormo.

Il 42enne è stato premiato dal CEO della Dorna, Carmelo Ezpeleta, e ha svelato una sua grande paura: "Ho sempre pensato a questo giorno come un incubo ma invece sono molto contento, è stato anche divertente grazie all'affetto dei miei colleghi, i tifosi, i miei amici".

Valentino Rossi è il sesto italiano che entra a far parte di questa hall of fame riservata alle leggende del motomondiale dopo Giacomo Agostini, Marco Simoncelli, Marco Lucchinelli, Carlo Ubbiali e Franco Uncini: così l'Italia ha staccato il Regno Unito, fermo a 5, e si è portata a due lunghezze dagli Stati Uniti (8).

Ezpeleta si è espresso così nei confronti di Valentino Rossi dopo la consegna del premio: “L’unica cosa che posso dire a Vale è grazie mille. È stato fantastico dal 1997 in Malesia, abbiamo visto un ragazzo fare gare fantastiche ma anche molto speciali per tanti motivi. Abbiamo iniziato a parlare con lui allora e da quel momento, tutto quello che abbiamo fatto insieme, con tutti quelli che lavorano in MotoGP, è stato fantastico. Prima di tutto Valentino è stato un pilota incredibile, anche ieri, a 42 anni, era a pochi decimi da Fabio. Ma anche la sua personalità, la situazione che ci ha aiutato a creare, la Safety Commission, è qualcosa di molto speciale. Queste sono tutte le parole che posso dire. Grazie, Valentino!”

2.190 CONDIVISIONI
La strana previsione di Marc Marquez su Valentino Rossi: "Continuerà anche dopo il suo ritiro"
La strana previsione di Marc Marquez su Valentino Rossi: "Continuerà anche dopo il suo ritiro"
"Non devi ritirarti!": inattese pressioni su Valentino Rossi per farlo correre ancora in MotoGP
"Non devi ritirarti!": inattese pressioni su Valentino Rossi per farlo correre ancora in MotoGP
Valentino Rossi in Ferrari nel 2022, può succedere davvero: "Ci siamo parlati"
Valentino Rossi in Ferrari nel 2022, può succedere davvero: "Ci siamo parlati"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni