4 Luglio 2022
19:52

Sull’auto di Zhou ha ceduto di schianto un pezzo che non doveva rompersi: allarme in F1

La dinamica dell’incidente occorso a Zhou a Silverstone ha fatto sorgere molta preoccupazione nel paddock della Formula 1: sulla sua Alfa Romeo ha infatti ceduto il pezzo che in quelle situazioni avrebbe dovuto garantire la sicurezza del pilota.
A cura di Michele Mazzeo

Dopo le rassicurazioni sulle condizioni del pilota, lo spaventoso incidente occorso a Guanyu Zhou subito dopo la partenza del GP della Gran Bretagna continua a preoccupare la Formula 1. A destare serie preoccupazioni è quanto avvenuto alla sua Alfa Romeo sulla pista di Silverstone dopo il contatto con la Mercedes di George Russell (che poi ha sacrificato la sua gara per andare a soccorrerlo).

Una volta accertato che il pilota cinese è uscito indenne dal terribile impatto che lo ha visto prima finire sottosopra e poi rimanere incastrato all'interno della monoposto finita sulla rete di protezione oltre le barriere di Curva 1, ci si è concentrati sulla dinamica dell'incidente che ha fatto sorgere numerosi dubbi sulla sicurezza delle monoposto.

La domanda più ricorrente riguardando le immagini del parapiglia nato dalla carambola innescata da Gasly è infatti: perché, una volta capovoltasi, l'Alfa Romeo di Zhou ha iniziato a scivolare come fosse sul ghiaccio? Ed è proprio la risposta a questa domanda a mettere apprensione alla Formula 1. L'effetto scivolo è infatti dovuto all'improvviso cedimento del roll-bar con la vettura che si è dunque schiacciata verso il basso poggiando sulla struttura dell'halo e sull'ala posteriore che essendo piatte hanno favorito lo scivolamento della vettura.

La cosa più preoccupante è proprio la rottura del roll-bar (la struttura protettiva in titanio posta in altro dietro il sedile), ossia proprio quel pezzo che in queste situazioni avrebbe dovuto evitare lo scivolamento della vettura facendola cadere su un lato e tenere la testa del pilota il più lontano possibile dall'asfalto. Appare infatti molto grave il fatto che una scocca resistente che è stata omologata dalla FIA (e ha quindi superato i crash test federali) proprio per tenere al sicuro il pilota in queste circostanza invece a Silverstone non sia riuscita a reggere il peso (che complice la velocità superiore ai 200 km/h equivaleva a circa una tonnellata) dell'Alfa Romeo dopo che questa si era capovolta.

Per fortuna l'halo e la rete di protezione hanno evitato che lo spaventoso incidente occorso a Zhou nel GP della Gran Bretagna si trasformasse in una tragedia (con il rischio corso dal pilota ma anche dagli spettatori seduti nella tribuna di Curva 1) ma, dopo quanto avvenuto a Silverstone, la Formula 1 e la FIA devono correre ai ripari facendo tesoro di quanto accaduto all'Alfa Romeo del pilota cinese per far sì che, la prossima volta, non si debba ancora sperare nel "miracolo" per evitare una tragedia.

Lo strano caso Mercedes in Francia, novità sulla W13 ma va più piano:
Lo strano caso Mercedes in Francia, novità sulla W13 ma va più piano: "È uno schiaffo in faccia"
La scia di Sainz per la pole di Leclerc in Francia sorprende la Ferrari: non doveva andare così
La scia di Sainz per la pole di Leclerc in Francia sorprende la Ferrari: non doveva andare così
La Ferrari spiega l'imbarazzante team radio con Sainz in Francia:
La Ferrari spiega l'imbarazzante team radio con Sainz in Francia: "È colpa della TV"
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
258
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
178
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
173
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
158
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
156
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
431
2
Ferrari
334
3
Mercedes
304
4
Alpine
99
5
McLaren
95
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni