Toto Wolff è tornato a parlare di Sebastian Vettel per il futuro della Mercedes. Il campione tedesco in uscita dalla Ferrari sta tenendo banco nel mercato della Formula 1 e un suo approdo al Team Mercedes non è assolutamente escluso dal manager austriaco che ai microfoni di una emittente del suo paese la ORF ha ribadito la piena apertura a questa eventualità: "Una variante Vettel esiste, ci sono ancora dei posti interessanti da occupare e Sebastian può decidere se continuare o smettere. Sicuramente un pilota tedesco al volante di una vettura tedesca sarebbe una bella storia a livello di marketing ma non possiamo né dobbiamo decidere solamente noi".

Parole che richiamano quelle di qualche giorno fa in cui il Team Principal della Mercedes aveva subito aperto alle porte dell'ipotesi Vettel-Mercedes dal 2021, quando il cinque campione del Mondo sarà libero dall'attuale contratto con la Ferrari in scadenza e ufficialmente non rinnovato. Una ‘spaccatura' con il Cavallino Rampante in cui la Mercedes si è inserita prontamente a sostegno delle idee di Wolff: "Prima di tutto dobbiamo  prendere in considerazione le prestazioni future" ha continuato all'emittente austriaca in un discorso poi ripreso dalle principali testate del settore. "Vettel è senza alcun dubbio un gran pilota, ma dobbiamo perseguire la nostra strategia a lungo termine. La filosofia che ha permesso alla Mercedes  negli anni di raccogliere quello che abbiamo raccolto non può essere snaturata. Vogliamo soprattutto concentrarci su quelli che sono i nostri piloti attuali, poi eventualmente dovremo chiederci cosa fare. Poi, infine, c’è anche la variante Vettel".

Sul parco piloti della Mercedes per il 2021 con i contratti di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas in scadenza il prossimo anno, la Mercedes sta lavorando e riflettendo e Totto Wolff ha confermato che si confronterà con  George Russell anche se questa prospettiva non rientra nelle priorità attuali di un team che deve dedicarsi al presente, per una stagione che si preannuncia alquanto impegnativa.