Max Verstappen il Mondiale 2021 lo ha iniziato alla grande e ci crede al titolo, sa benissimo che è una corsa a tappa ma certo sa di non poter perdere punti. La sua Red Bull in Portogallo sembrava poter lottare per la pole ma la Mercedessi è presa tutta la prima fila, anche se a sorpresa Bottas si è messo davanti a Hamilton. Verstappen in realtà aveva realizzato il miglior tempo della Q3, ma l'olandese se l'è visto cancellare per colpa dei track limits. Al termine delle Qualifiche il giovane era furioso per il tempo cancellato e si è arrabbiato con Vettel che lo avrebbe ostacolato.

La rabbia di Max

Un team radio in cui ha mostrato tutto la sua rabbia. Lo hanno ascoltato tutti coloro che stavano seguendo le Qualifiche del GP del Portogallo di Portimao. Verstappen non è stato tenero verso Vettel, che a suo dire lo avrebbe ostacolato nel giro buono e che, in pratica, non gli avrebbe permesso di sopravanzare almeno una delle due Mercedes. Quando è uscito dalla sua Red Bull Max chiacchierando con Perez è stato raggiunto da una telecamera che ha cercato di spostare. Il giovane talento ha messo una mano su di essa, non voleva farsi inquadrare.

Dopo essersi calmato l'olandese, che domenica cercherà di replicare la partenza di Imola (quando da 3° passò 1°), nella classica intervista post qualifiche ha dichiarato che la sua Red Bull non lo ha aiutato troppo:

La macchina era difficile da guidare, sui cordoli ho faticato tanto. Il primo giro del Q3 era discreto, ma ho avuto un intoppo in curva quattro e questo  mi è costato il giro. Ero fiducioso di poter fare un altro bel giro ma nell'ultimo settore mi sono trovato una vettura davanti che mi ha disturbato, tra bassa aderenza ed il vento mi è costato molto, ma ormai è andata come è andata. La posizione di partenza non è ideale, ma domani in gara lotteremo e vedremo cosa saremo in grado di fare, augurandoci che il vento sia un po' più stabile perché fin qui non è stato molto divertente.