442 CONDIVISIONI
16 Settembre 2021
16:23

Marc Marquez non sa più guidare come prima: “Appena ci provo, cado”

Il pilota della Honda Marc Marquez rivela che dopo l’infortunio al braccio non riesce più a guidare la moto come prima e svela il motivo delle tantissime cadute rimediate in MotoGP in questa stagione: “Al momento non posso guidare come vorrei, appena ci provo cado. Non posso più guidare in modo naturale”
A cura di Michele Mazzeo
442 CONDIVISIONI

Diciotto cadute. Tante sono quelle collezionate da Marc Marquez dal suo ritorno in MotoGP nel 2021. Un numero esorbitante se si considera che uno dei punti di forza dell'otto volte campione del mondo, prima della caduta di Jerez e del brutto infortunio al braccio, era proprio quello di non cadere quasi mai nonostante una guida aggressiva e spregiudicata.

E dopo il GP di Aragon, dove sfruttando un tracciato che gli permetteva di salvaguardare la spalla destra si è giocato fino all'ultima curva la vittoria con Pecco Bagnaia, il pilota della Honda ha spiegato il perché di tutte queste cadute: "Al momento non posso guidare come vorrei, appena ci provo cado. Quindi, ho bisogno di pensare a guidare in un altro modo e non posso più guidare in modo naturale" ha difatti rivelato il Cabronçito dopo le due cadute nel week end di Aragon.

Marc Marquez, pur essendo conscio che difficilmente potrà tornare al suo vecchio stile di guida, però non si arrende ed è già alla ricerca di una nuova via per tornare a lottare per il titolo iridato già dalla prossima stagione: "Per me l'obiettivo è cercare di trovare una strada, essere competitivo, lottare per i campionati, magari non con lo stesso stile di guida perché, come abbiamo dimostrato in alcune gare quest'anno, guidare in modo diverso non significa per forza essere più lenti. È solo un altro modo in cui possiamo essere veloci, anche se non abbiamo quell'extra, quindi ci proveremo in futuro".

Marquez sa però che avrà bisogno di tutto il supporto della Honda per tornare al top: "Dobbiamo continuare a lavorare  sulla moto, dobbiamo continuare a lavorare con la squadra e se miglioro un po' e la moto migliora un po' possiamo tornare ad alti livelli".

442 CONDIVISIONI
Valentino Rossi non perdona Marc Marquez per il 2015: "Non si era mai vista una cosa così"
Valentino Rossi non perdona Marc Marquez per il 2015: "Non si era mai vista una cosa così"
Il toccante omaggio di Marquez al baby-pilota Hugo Millan morto ad Aragon: "Lo avevo promesso"
Il toccante omaggio di Marquez al baby-pilota Hugo Millan morto ad Aragon: "Lo avevo promesso"
MotoGP, Marquez vola nelle prove libere 1 ad Austin. Flop Yamaha: Valentino Rossi penultimo
MotoGP, Marquez vola nelle prove libere 1 ad Austin. Flop Yamaha: Valentino Rossi penultimo
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
F. Quartararo Yamaha
Yamaha
267
2
F. Bagnaia Ducati
Ducati
202
3
J. Mir Suzuki
Suzuki
175
4
J. Zarco Ducati
Ducati
152
5
J. Miller Ducati
Ducati
149
Pos.
Team
Punti
1
Ducati
449
2
Bmw
397
3
Aprilia
249
4
Kawasaki
232
5
Honda
48
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni