Mentre tutti i protagonisti del motomondiale sono alle prese con gli ultimi giri della stagione, Marc Marquez continua a coltivare la speranza di un rientro in pista per il prossimo campionato. Il ritorno alle gare del pilota spagnolo della Honda rimane però ancora incerto, a causa della frattura dell’omero del braccio destro del 19 luglio scorso e delle due successive operazioni alle quali il sei volte campione del mondo si è dovuto sottoporre.

Secondo ‘The Race', Marquez potrebbe infatti andare incontro ad una terza operazione. Un'ipotesi avvalorata dalla presunta mancata calcificazione dell'osso del braccio: strutturalmente compromesso dai ripetuti interventi chirurgici. Come riportato dal magazine online, il pilota catalano potrebbe quindi aver bisogno di tornare sotto i ferri per un innesto osseo nell'omero e per scongiurare il rischio di pseudoartrosi omerale.

Il rischio di un altro forfait e il sogno di Dovizioso

"L’omero distale è molto sollecitato biomeccanicamente nelle rotazioni, ancor più in un motociclista – ha spiegato il prof. Giuseppe Porcellini alla ‘Gazzetta dello Sport – La doppia esposizione chirurgica può aver rallentato la formazione del callo osseo per la guarigione meccanica omerale". Se dovesse dunque venir confermata la notizia di un terzo intervento, Marquez dovrebbe star fermo altri sei mesi, tra operazione, riabilitazione e fisioterapia, mettendo così a serio rischio la sua partecipazione al motomondiale 2021.

Oltre ai vari medici coinvolti dallo stesso Marquez, per capire quale potrebbe essere la soluzione migliore per scongiurare il forfait anche per il prossimo campionato, a seguire da vicino la vicenda che vede coinvolto il pilota della Honda c'è anche Andrea Dovizioso. Il 34enne romagnolo, che ha deciso di lasciare la MotoGp nel 2021, potrebbe infatti clamorosamente tornare in pista sostituendo proprio lo sfortunato collega catalano.