Juan Manuel Correa – Foto Twitter
in foto: Juan Manuel Correa – Foto Twitter

Dopo quasi due mesi dall’incidente nella gara di F2 a Spa-Francorchamps costato la vita ad Anthoine Hubert, c’è un aggiornamento importante sulla situazione di Juan Manuel Correa, l’altro pilota coinvolto nel terribile schianto alla Raidillon. Correa ha deciso di mostrarsi in un video dalla stanza dell’ospedale di Londra dove è ricoverato nel quale si alza per la prima volta dal letto sulle proprie gambe.

Correa per la prima volta in piedi dall'incidente

Un momento intenso che il 20enne pilota del Sauber Junior team by Charouz ha voluto condividere sui social. “Per la prima volta in piedi, si procede gradualmente” il suo commento su Instagram. Le immagini mostrano come le operazioni volte a evitare l’amputazione della gamba destra a favore della ricostruzione stiano dando ragione, con la soddisfazione dei medici che sono stati impegnati nel delicato intervento.

Fuori discussione la grande forza di volontà mostrata da Correa nonostante la dura lotta, anche contro la morte, viste le complicazioni insorte dopo l’incidente e che hanno costretto i medici a indurre il coma farmacologico per accelerare il recupero. Giorni difficili che il pilota americano è riuscito a lasciarsi alle spalle con l’obiettivo principale di ritrovare al più presto la migliore condizione possibile per affrontare la lunga fase di riabilitazione. Non ci sono invece novità per quanto riguarda l’inchiesta aperta dalla FIA assieme alla magistratura belga per stabilire eventuali responsabilità. Parallelamente era stata inviata una comunicazione al circuito belga con la richiesta di ripristinare la ghiaia nella via di fuga della Raidillon, anche se le motivazioni ufficiali non sono state legate a quanto accaduto nella gara di Formula 2.

First time standing up 🤙 slowly progressing

A post shared by Juan Manuel Correa (@juanmanuelcorrea_) on