Anche il Gran Premio del Belgio di Formula 1 si è rivelato amaro per la Ferrari. Continua il Mondiale da incubo delle Rosse che anche sul tracciato di Spa non hanno lasciato il segno con Vettel 13° e Leclerc 14°. Quest'ultimo, frustrato per le prestazioni della sua vettura e in occasione di un pit-stop, si è lasciato andare ad un vero e proprio sfogo, con qualche insulto in francese dopo aver dimenticato di spegnere i microfoni. Un episodio che sottolinea il nervosismo di un pilota che nella scorsa stagione su questo tracciato centrò una eccezionale vittoria. In serata su Twitter sono arrivate le scuse.

Leclerc, sfogo contro il box Ferrari nel team radio al Gran Premio di Formula 1 del Belgio

Giornata da dimenticare per Charles Leclerc a Spa. Il pilota monegasco nel Gran Premio del Belgio era partito bene, ma a causa di problemi tecnici è scivolato indietro senza riuscire più a rientrare almeno nelle prime dieci posizioni, chiudendo alle spalle anche del compagno di scuderia Vettel. Giornata no per la Ferrari, che ha ancora una volta evidenziato le difficoltà di tenere il passo dalle scuderie che lottano per il Mondiale. Come se non bastasse poi Leclerc è finito anche al centro di un'investigazione dei commissari per la velocità troppo bassa nei giri prima della partenza. Nervosismo alle stelle per il giovane talento che in occasione di un pit-stop si è reso protagonista di uno sfogo.

Cosa ha detto Charles Leclerc nel team radio e cosa significa "putain de sa race"

Richiamato dai suoi meccanici al box, Charles Leclerc non si è reso conto di avere il microfono aperto e si è lasciato andare a qualche parola di troppo. Non sono mancati gli insulti in francese per il pilota, come "putain de sa race" ovvero alla lettera "figlio di puttana tu e la tua razza". Parole pesanti quelle di Leclerc nel team radio, un vero e proprio sfogo dunque contro il suo "angolo" e figlio di una situazione frustrante, ovvero quella di non poter competere per il Mondiale in virtù di una vettura numeri alla mano nettamente inferiore alle altre. Una situazione che ha creato non poco imbarazzo in casa Ferrari, e su cui il pilota è tornato nel post-gara con queste parole ai microfoni di Sky: "Non ho nascosto la mia frustrazione col box per due pit stop troppo lenti e per come fatichiamo a superare".

Le scuse di Leclerc su Twitter

A mente fredda, in serata, sono arrivate le scuse da parte di Charles Leclerc. Il pilota della Ferrari ha usato i social per fare mea culpa, scherzando su quanto accaduto. Questo il cinguettio del giovane talento della Rossa: "Sono desolato per il team radio, forse avrei dovuto spegnere il microfono dopo il pit-stop. Non è stato fatto apposta". In casa Ferrari ora si guarda avanti nella speranza di un miglioramento delle prestazioni per il Gran Premio di Monza.