5 Ottobre 2021
18:49

“Viene dall’alto”, il gesto di nascosto in panchina che fotografa i mali del Barcellona

In occasione della sconfitta del Barcellona in casa dell’Atletico Madrid, un curioso siparietto in panchina ha fotografato nel migliore dei modi i guai del Barcellona. Protagonista il preparatore dei portieri che ha voluto dare un’informazione di nascosto dall’ex stella svedese Larsson a Jordi Alba.
A cura di Marco Beltrami

Il Barcellona è una polveriera e la sosta, al netto dell'assenza dei tanti nazionali, non potrà che tornare utile per riorganizzare le idee. L'ultimo flop, quello in casa dell'Atletico Madrid, ha certificato il momento di grande crisi della formazione catalana. In particolare un video relativo a quanto accaduto in panchina al Wanda Metropolitano, ha mostrato la grande confusione che sembra regnare nella squadra a tutti i livelli. Protagonisti il terzino Jordi Alba, e gli assistenti dello squalificato Koeman, Alfreud Schreuder, Henrik Larsson e José Ramón de la Fuente.

Nella ripresa Jordi Alba è stato invitato a riscaldarsi dall'ex bomber della nazionale svedese e collaboratore dell'assente Koeman, Henrik Larsson. in contatto telefonico con il manager olandese. Dopo qualche minuto però ecco il colpo di scena, con l'esterno richiamato nei pressi della panchina e invitato ad accomodarsi di nuovo. Larsson, terzo allenatore, senza troppe spiegazioni e con un gesto sbrigativo della mano, invita il calciatore senza nemmeno guardarlo in faccia a tornare al suo posto.

A questo punto uno spiazzato Alba torna a sedersi, a dir poco interdetto. Dopo qualche secondo però, la frustrazione, lo spinge a chiedere chiarimenti e a chiedere a gran voce: "Perché non mi fa entrare". A quel punto Larsson resta di sasso, mentre l'uomo che è alla sua sinistra ovvero il preparatore dei portieri José Ramón de la Fuente, prima scrolla le spalle e poi fa un gesto inequivocabile.

Con l'indice, senza farsi vedere da Larssone indica in alto per segnalare che la decisione è arrivata da parte di Koeman posizionato in tribuna in quanto squalificato. Dietro la volontà di dare un'indicazione al calciatore, c'è la scelta di stare dalla parte dei giocatori spiegando dove nasce la responsabilità del cambio di programma che lo ha fatto arrabbiare. Una situazione che conferma, che l'atmosfera in casa blaugrana è tutt'altro che serena, con i risultati negativi figli anche di uno spogliatoio non troppo compatto, con Koeman sempre meno gradito.

Il gesto dedicato ad Aguero. Ansu Fati fa vincere il Barcellona e non dimentica: "É per lui"
Il gesto dedicato ad Aguero. Ansu Fati fa vincere il Barcellona e non dimentica: "É per lui"
Il Barcellona attende Xavi e omaggia Aguero: ma contro il Celta va in scena lo psicodramma
Il Barcellona attende Xavi e omaggia Aguero: ma contro il Celta va in scena lo psicodramma
La legge ferrea di Xavi al Barcellona: 10 regole e sanzioni disciplinari senza sconti
La legge ferrea di Xavi al Barcellona: 10 regole e sanzioni disciplinari senza sconti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni