"Abbiamo creato molto all'andata, abbiamo diverse varianti, vedremo domani". Sono queste le parola con cui Erik ten Hag apre la conferenza stampa alla vigilia della sfida della sfida in casa della Roma valida per il ritorno dei quarti di finale dell'Europa League 2020-2021. Il tecnico dell'Ajax, si è soffermato sulla prestazione dell'andata e ha dichiarato: "È una doppia sfida, abbiamo imparato dalla gara d’andata. Abbiamo perso il primo round, ma abbiamo giocato bene e siamo ottimisti. Siamo arrivati molte volte in area, abbiamo lottato e domani faremo altrettanto".

Sulla preparazione della gara dell'Olimpico dal punto di vista tattico il tecnico olandese ha affermato: "Molto dipenderà dagli spazi che ci lascerà la Roma, potrà pressare in diversi modi. Dovremo adattarci al loro atteggiamento".

ten Hag si è soffermato sulle squadre italiane e sugli scontri di questa stagione: "Le squadre italiane dal punto di vista mentale sono complicatissime. Contro l'Atalanta ci siamo fatti rimontare, così come con la Roma. Dobbiamo migliorare, le squadre italiane sono di altissimo livello sia a tatticamente che tecnicamente".

Sulla possibilità di vedere Dusan Tadic a sinistra e una punta davanti ha affermato: "Non ho mai detto che Tadic non possa giocare in altre posizioni, gli piace partire da lì e giocare da prima punta ma dipende anche dallo stato di forma e delle cose di cui abbiamo bisogno".

Infine, a chi gli chiede se dovesse essere un fallimento in caso di eliminazione l'allenatore dei lanciweri risponde così: "No, non lo penso. Resterò all’Ajax anche in caso di eliminazione. Sono concentrato solo sull’Ajax, ho ancora un contratto per l’anno prossimo e qui sto benissimo. Sto costruendo la squadra anche in chiave futura. Siamo pronti a misurarci contro grandi avversari in Europa".