109 CONDIVISIONI
20 Settembre 2021
13:16

Szczesny aveva capito tutto: strattone e urla a Rabiot sul gol del Milan, ma è troppo tardi

Adrien Rabiot protagonista in negativo in occasione del gol del pareggio del Milan in casa della Juventus. Il francese dopo aver regalato il corner agli avversari è apparso spaesato in fase di marcatura in area, una situazione non nuova per lui. Il rimbrotto di Szczesny non è servito a molto, visto che Rebic ha firmato l’1-1.
A cura di Marco Beltrami
109 CONDIVISIONI

Anche contro il Milan, la Juventus ha gettato alle ortiche il vantaggio iniziale proprio come accaduto contro Udinese, e Napoli. Rebic ha risposto a Morata mettendo a nudo ancora una volta le difficoltà e la fragilità dei bianconeri.  Sul banco degli imputati in azione della rete del definitivo pareggio è finito Adrien Rabiot, nonostante un tentativo di Szczesny di rimediare in extremis ad un errato posizionamento del francese.

Dopo un approccio quasi perfetto al match culminato nel vantaggio e in un'ottima prima mezz'ora, la Juventus si è disunita. Il gol di Rebic è la fotografia del momento no della formazione di Allegri, che ha pagato un atteggiamento troppo morbido e un errato posizionamento a livello difensivo. Dito puntato contro Rabiot che ha concesso tra l'altro il calcio d'angolo che ha permesso al croato di trovare l'1-1. Il numero 25 francese in ripiegamento ha deviato quasi sulla linea di fondo un tentativo di cross che sembrava innocuo da parte di Kalulu.

Subito dopo mentre Tonali si accingeva a battere il calcio d'angolo, un Rabiot spaesato è stato richiamato da Szczesny. Il portiere anche con le maniere forti, ovvero strattonando la sua maglia, ha provato a rimetterlo nella giusta posizione, urlandogli qualcosa visto che l'ex Psg era abbastanza solo coprendo una zona di campo apparentemente inutile, visto che sul primo palo c'era già Chiesa. Tutto inutile visto che Rebic, che ha sovrastato Locatelli (altro responsabile della rete rossonera e in ritardo nella marcatura a uomo), ha trovato vita facile nello svettare e battere il numero uno polacco.

Un episodio che per certi versi ha richiamato alla memoria un'altra situazione di gioco, dalla dinamica un po' di versa, andata in scena in un Sassuolo-Juventus della scorsa stagione. In occasione del gol di Raspadori, l'allora portiere della squadra bianconera Buffon si rese protagonista di uno sfogo immediato. Inizialmente tutto faceva pensare ad un rimbrotto a Rabiot, troppo passivo in copertura, anche se l'estremo difensore attualmente al Parma poi rivelò di avercela con l'arbitro.

109 CONDIVISIONI
In attesa del Milan, Kessiè si prende la Nazionale: gol vittoria con la Costa d'Avorio
In attesa del Milan, Kessiè si prende la Nazionale: gol vittoria con la Costa d'Avorio
Kean lancia la Juventus: vittoria pesante sulla Roma nella serata di Orsato
Kean lancia la Juventus: vittoria pesante sulla Roma nella serata di Orsato
Al Milan basta un gol di Giroud, Torino ko: rossoneri soli al comando della Serie A
Al Milan basta un gol di Giroud, Torino ko: rossoneri soli al comando della Serie A
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni