Archiviati i successi di Lecce e Milan su Lazio e Juventus, che hanno aperto il turno di Serie A e in qualche modo rimescolato le carte in vetta e in coda al torneo, la 31esima giornata di campionato ha regalato altre emozioni dai campi di Bergamo, Bologna, Torino e Roma. Dopo il pareggio a reti involate tra Fiorentina e Cagliari e la vittoria del Napoli a Genova, alle 21.45 si è infatti giocato in altri quattro stadi. Tra i risultati più importanti spiccano i tre punti conquistati dall'Atalanta di Gasperini e il ritorno alla vittoria della Roma di Paulo Fonseca. Il tutto in attesa delle ultime due sfide che completeranno il tabellone della 12esima di ritorno: quella del ‘Paolo Mazza' di Ferrara tra Spal e Udinese e quella del ‘Bentegodi' di Verona tra Hellas e Inter.

Al ‘Gewiss Stadium', dopo un primo tempo equilibrato nel quale la squadra bergamasca si è spesso scontrata con l'ottima organizzazione di gioco dei blucerchiati, Gomez e compagni sono riusciti soltanto ad un quarto d'ora dal termine a buttare giù il muro davanti alla porta di Audero: crollato poi anche davanti alla zampata di Muriel. Il risultato finale permette così alla Dea di rimanere ancora in terza posizione e di avvicinare sensibilmente la Lazio: ora a sole due lunghezze di distanza. Reduce dalla brillante vittoria di Milano con l'Inter, il Bologna di Mihajlovic è invece crollato al ‘Dall'Ara' nel derby con il Sassuolo. Dopo la traversa di Palacio e il salvataggio sulla linea di Chiriches, i neroverdi hanno trovato il gol allo scadere del primo tempo con Berardi e nella ripresa, nonostante la reazione dei padroni di casa, si sono portati sul 2-o con Haraslin prima del gol della bandiera al 95esimo di Barrow. Grazie a questi tre punti, la squadra di De Zerbi si è lasciata alle spalle proprio il Bologna ed è ora solitaria all'ottavo posto alle spalle del Milan.

Ancora contestato alla vigilia dai suoi tifosi, anche il Torino si è risollevato dopo un periodo difficile. I granata sono partiti forte con un gol annullato a Belotti e una clamorosa traversa di Verdi, ma alla prima azione importante del Brescia sono andati sotto con Torregrossa che ha castigato Sirigu. Da lì la partita si è fatta più divertente ed equilibrata, e nella ripresa la reazione del Toro si è concretizzata con l'autorete di Mateju, il centro di Belotti e il gol finale di Zaza. Con questo risultato i piemontesi salgono a quota 34, lasciando le Rondinelle al penultimo posto della classifica. Allo stadio Olimpico i giallorossi hanno dovuto faticare più del previsto per avere la meglio sul Parma: passato in vantaggio dopo nove minuti di gioco con il rigore di Kucka. Dopo un palo di Pellegrini, al 43esimo Mkhitaryan ha dato però il via alla riscossa giallorossa che si è concretizzata nella ripresa con il sorpasso di Veretout. Paulo Fonseca può dunque tornare a sorridere, dopo giorni particolarmente pesanti, e a condividere il quinto posto con il Napoli di Gattuso.

I risultati della 31esima giornata

Risultati 31esima giornata: Lecce-Lazio 2-1; Milan-Juventus 4-2; Fiorentina-Cagliari 0-0; Genoa-Napoli 1-2; Atalanta-Sampdoria 2-0; Bologna-Sassuolo 1-2; Roma-Parma 2-1; Torino-Brescia 3-1.

Domani, giovedì 9 luglio, Spal-Udinese e Hellas Verona-Inter

La classifica di Serie A

Classifica Juventus 75; Lazio 68; Atalanta 66; Inter 64; Roma 51; Napoli 51; Milan 49; Sassuolo 43, Verona 42; Bologna 41, Cagliari 40; Parma 39; Fiorentina 35, Torino 34; Udinese 32; Sampdoria 32; Lecce 28; Genoa 27; Brescia 21; Spal 19.

Spal, Udinese, Hellas Verona e Inter: una partita in meno