1.246 CONDIVISIONI
8 Luglio 2021
21:00

Rinuncia a Inghilterra-Danimarca gratis per donare cellule staminali: “La vita è più importante”

Un tifoso dell’Inghilterra ha rinunciato a due biglietti gratis, per lui e la fidanzata, di Inghilterra-Danimarca per donare cellule staminali. Questa è la storia di Sam Astley e di Beth Hill, che si erano aggiudicati due tickets per la partita di ieri ma il 24enne è iscritto al registro della Anthony Nolan e appena ha ricevuto la chiamata non ha esitato nella scelta: “La vita è più importante di una partita di calcio”. Andrà a Wembley per vedere la finale contro l’Italia.
A cura di Vito Lamorte
1.246 CONDIVISIONI

Un tifoso inglese ha scelto di rinunciare ai biglietti gratis per la semifinale di EURO 2020 tra Inghilterra e Danimarca per donare cellule staminali. Questa è la storia di Sam Astley, 24 anni, che insieme alla fidanzata Beth Hill, 25 anni, aveva vinto due posti per la partita di Wembley di ieri e la coppia era felicissima di poter vedere dal vivo la nazionale dei Three Lions giocare una semifinale per la prima volta. Le cose, però, sono andate diversamente. Sam è iscritto nel registro dei donatori di cellule staminali della Anthony Nolan, ente di beneficenza del Regno Unito che opera per la cura della leucemia e nel trapianto di cellule staminali ematopoietiche, e ha ricevuto una telefonata che gli diceva che era un donatore compatibile: la procedura della donazione era prevista per lo stesso giorno della partita della squadra di Southgate ma Sam non ha esitato un attimo. Queste le sue parole al Stourbridge News: "La vita è più importante di una partita di calcio. Nessuna partita di football piò valere più che salvare la vita a qualcuno".  

Sam è un tifoso del Manchester United che vive a Dudley, nelle Midlands occidentali, e ieri è stato ricoverato in un ospedale privato mentre l'operazione è stata effettuata questa mattina. Beth ha rivelato che il fidanzato cantava "Football's coming home", coro che sta spopolando nel Regno Unito, dopo la donazione e che hanno seguito la partita insieme su FaceTime.

I biglietti sono andati ai fratelli della ragazza, che non si è detta sorpresa della decisione del suo fidanzato: "Sam è una persona fantastica e tutti quelli che lo conoscono dicono lo stesso, ha un sacco di amici per questo motivo. Non è stata una sorpresa per me che abbia rinunciato a quei biglietti".

Sam Astley lavora in un'azienda di tecnologia manifatturiera a Worcester e si è iscritto al registro dopo il memorial organizzato per un ragazzo che si è tolto la vita all'età di 22 anni, il cui padre soffre di una malattia del sangue e ha cercato di aumentare la consapevolezza nelle persone a donare cellule staminali per chi ne ha bisogno. Intanto, dopo che molte persone in tutto il Regno Unito hanno iniziato a condividere la storia, uno degli sponsor di EURO 2020 ha voluto ringraziare personalmente Sam e ha deciso di omaggiare lui e la sua ragazza Beth con i biglietti per la finale di domenica tra Inghilterra e Italia a Wembley.

1.246 CONDIVISIONI
Il malore di Eriksen scolpito dentro Kjaer: "Non ce la faccio a dimenticare, riaffiora tutto"
Il malore di Eriksen scolpito dentro Kjaer: "Non ce la faccio a dimenticare, riaffiora tutto"
Inghilterra sconcertata da Southgate, ha 5 sostituzioni ma non le usa: "Non è facile"
Inghilterra sconcertata da Southgate, ha 5 sostituzioni ma non le usa: "Non è facile"
Cristiano Ronaldo si mette l'Italia alle spalle: "Quanto ci mancava l'Inghilterra"
Cristiano Ronaldo si mette l'Italia alle spalle: "Quanto ci mancava l'Inghilterra"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni