Mauro Icardi non sarà ancora al centro del progetto del Paris Saint Germain ma di certo ne farà parte non appena si mostrerà in forma. Un'attesa che per Tuchel è fondamentale, tanto da evitare di convocarlo per l'ultima sfida di Ligue1 e lasciarlo lavorare in settimana, dopo 6 mesi di inattività forzata, per le frizioni con l'Inter. Ma chi pensa che vi sia dietro un altro ‘caso' per il comportamento dell'argentino o per ingerenze della moglie-procuratrice Wanda Nara si sbaglia.

A togliere ogni dubbio e scacciare qualsiasi speculazione ancor prima che inizi, ci ha pensato uno dei giocatori di punta del Psg, Mbappè che ha parlato dell'ex giocatore dell'Inter, oggi al PSG, in occasione del Best FIFA Football Award 2019 svoltosi a Milano. Parole che fanno intendere come Icardi si sia fatto ben volere dal gruppo e che stia facendo tutto ciò che è in suo possesso per mettersi a disposizione nella nuova realtà parigina.

Mbappè tifa Icardi: timido, serio, farà gol

Mauro è entrato in punta di piedi nel PSG e sta dando tutto per la maglia. La gente lo giudica troppo per quello che accade fuori dal campo senza cercare di conoscere veramente la persona. Per me è un ragazzo molto interessante, ma anche molto timido

Kylian Mbappé ha voluto spezzare una lancia a favore del suo nuovo compagno di squadra e di reparto: nessun commento su ciò che è accaduto all'Inter, ma tanti complimenti per come si sia approcciato alla nuova avventura con il Psg, trovando il proprio posto in un gruppo ricco di stelle senza spintoni o pretesa alcuna: "Lo vedo molto bene, sta lavorando, una sensazione positiva.  Sta a noi farlo ambientare al meglio, quando succederà segnerà tanti gol per noi"

Le apparizioni in maglia Psg

Icardi in realtà in campo è già sceso con la maglia parigina, sia in Ligue1 sia in Champions League. Più che per convinzione, Tuchel lo ha utilizzato per necessità davanti agli infortuni dello stesso Mbappè, di Cavani e la squalifica internazionale di Neymar. Prestazioni poco convincenti, ma la via sembra quella giusta.