La sconfitta in Champions League contro il Borussia Dortmund, non è ancora stata digerita dai tifosi del Paris Saint-Germain. In occasione del posticipo della ventiseiesima giornata di Ligue 1 con il Bordeaux, vinto dai campioni di Francia 4-3 al Parco dei Principi, la frangia più calda della tifoseria parigina ha infatti contestato Neymar, Mbappé e Thiago Silva con uno striscione eloquente: "Antoine Kombouaré, David Ginola e Raï avevano una mentalità vincente. Silva, Mbappé, Neymar, avete paura di vincere? Tirate fuori le palle".

La dura presa di posizione degli ultrà parigini, arriva a pochi giorni dalla pesanti polemiche per il viaggio in Germania di Neymar prima del match di Champions League e dopo la festa di compleanno di Cavani, Di Maria e Icardi: organizzata in uno spazio privato affittato dai tre giocatori e condivisa con altri compagni di squadra. Il tutto a poche ore dalla sconfitta di Dortmund.

Un club pieno di problemi

Il clima intorno al Paris Saint-Germain continua dunque ad essere irrespirabile. Il presidente è costantemente nel mirino di Fifa e Uefa, Tuchel sa già di dover lasciare la squadra a fine stagione e Neymar continua ad essere uno dei bersagli preferiti dal popolo del Psg dopo i suoi mal di pancia estivi. Cavani, Thiago Silva e altri giocatori sono inoltre vicini a lasciare la Francia, mentre anche lo stesso Icardi sembra aver perso il sorriso conquistato dopo i suoi primi gol.

Tra l'ex attaccante dell'Inter e il tecnico del Paris Saint-Germain, sarebbe infatti in corso una guerra fredda. Come riferito dalla stampa spagnola, Maurito non avrebbe infatti preso bene la decisione di Tuchel di spedirlo in panchina in occasione dell'ultima partita in Champions League: un affronto che l'argentino non avrebbe gradito e che avrebbe scatenato la frizione tra l'attaccante ed il suo allenatore.