14 CONDIVISIONI

Prima il rigore di Berardi poi il solito gol di Krstovic: tra Lecce e Sassuolo finisce 1-1

Il Lecce torna a fare punti dopo i due ko consecutivi subiti contro Juventus e Napoli. I salentini ringraziano il solito Krstovic autore del gol che pareggia l’iniziale vantaggio del Sassuolo firmato da Berardi su rigore nel primo tempo. Al Via del Mare finisce 1-1.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Fabrizio Rinelli
14 CONDIVISIONI
Immagine

Il Lecce torna a fare punti dopo i due ko consecutivi subiti contro Juventus e Napoli. I salentini ringraziano il solito Krstovic autore del gol che pareggia l'iniziale vantaggio del Sassuolo firmato da Berardi su rigore nel primo tempo. Un punto importante per la squadra di D'Aversa e anche per quella di Dionisi sconfitto nell'ultimo turno in casa dal Monza dopo le incredibile due vittorie di fila contro Juventus e Inter al Meazza. Dopo la pausa i salentini affronteranno il Torino mentre i neroverdi ospiteranno il Bologna.

Il rigore trasformato da Berardi per il momentaneo 0-1.
Il rigore trasformato da Berardi per il momentaneo 0-1.

Il gol di Berardi su rigore chiude il primo tempo con il punteggio di 0-1

Che la partite potesse riservare emozioni era chiaro già alla vigilia, ma nessuno si sarebbe aspettato un ritmo così veloce durante quasi tutta la partita. Già perché Lecce-Sassuolo è iniziata subito col piglio giusto. Ospiti più propositivi e dunque meritevoli di passare in vantaggio. Baschirotto colpisce con il braccio un pallone arrivato direttamente da calcio d'angolo e per l'arbitro è rigore. Dopo un lungo check col VAR alla fine il direttore di gara ha deciso di confermare il tiro dagli undici metri che Berardi trasforma con la solita precisione.

Il Lecce reagisce subito e su cross di Gallo è Krstovic a colpire di testa centrando il palo. Il Via del Mare è un inferno anche se l'arbitro aveva fermato tutto per un precedente fallo. I padroni di casa non mollano e così sugli sviluppi di un calcio d'angolo è Baschirotto a svettare più alto di tutti mandando sopra la traversa un ottimo colpo di testa. Strefezza si rende poi ancora pericolosa. Nel finale di primo tempo hanno poi sfiorato il pareggio i salentini con Almqvist e Gendrey, che si sono imbattuti nell'ottima serata di grazia di Consigli.

L'esultanza di Krstovic dopo il gol del pareggio.
L'esultanza di Krstovic dopo il gol del pareggio.

Krstovic nella ripresa pareggia i conti e fa esplodere il Via del Mare

Il secondo tempo riparte con nessuna sostituzione ma il Lecce ci mette un attimo per pareggiare la partita. Krstovic, sempre lui, sfrutta al meglio una sponda di testa di Baschirotto da calcio d'angolo: l'attaccante in posizione regolare stoppa e con freddezza batte Consigli regalando il pareggio al Lecce. La partita entra nel vivo e il Via del Mare diventa improvvisamente una bolgia pronta a sostenere i suoi giocatori a caccia del gol del sorpasso.

Il Sassuolo però è vivo con Berardi e si porta il pallone sul suo sinistro accentrandosi con una serie di finte, ma il tiro viene salvato da una respinta di Pongracic. Nel finale i due allenatori provano a giocarsi qualche sostituzione per trovare la soluzione giusta e centrare i tre punti. Alla fine però al Via del Mare ha vinto l'equilibrio e al triplice fischio l'arbitro congela il risultato sull'1-1 che consente alle due squadre di riprendersi dopo i rispettivi ko precedenti.

14 CONDIVISIONI
Pinamonti lancia il Sassuolo, il Toro risponde con Zapata: un pari che non serve a nessuno
Pinamonti lancia il Sassuolo, il Toro risponde con Zapata: un pari che non serve a nessuno
Il Qatar vince la Coppa d'Asia tra le polemiche: 3-1 alla Giordania con tre rigori segnati da Afif
Il Qatar vince la Coppa d'Asia tra le polemiche: 3-1 alla Giordania con tre rigori segnati da Afif
Il Napoli pareggia con il Genoa al 90', resta al 9° posto in classifica: la Champions è un miraggio
Il Napoli pareggia con il Genoa al 90', resta al 9° posto in classifica: la Champions è un miraggio
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni