20 Maggio 2020
7:58

Premier League, positivi un giocatore e due membri dello staff del Watford e Ian Woan del Burnley

Sono 6 i casi positivi in Premier League su 748 tamponi effettuati. I contagiati appartengono in totale a tre club e due di questi sono il Watford e il Burnley che in una nota ufficiale hanno fatto il punto della situazione. Se la prima società ha infatti comunicato che un giocatore e due membri dello staff sono risultati positivi, la seconda ha evidenziato che è il vice allenatore Ian Woan ad essere finito in isolamento.
A cura di Marco Beltrami

In una nota ufficiale la Premier League ha annunciato che sono 6 i casi positivi riscontrati su 748 tamponi effettuati, tra calciatori e addetti ai lavori di tutte le squadre del massimo campionato. I contagiati appartengono in totale a tre club e due di questi sono il Watford e il Burnley che in una nota ufficiale hanno fatto il punto della situazione. Se la prima società ha infatti comunicato che un giocatore e due membri dello staff sono risultati positivi, la seconda ha evidenziato che è il vice allenatore Ian Woan ad essere finito in isolamento.

Watford, un calciatore e due membri dello staff positivi

Sono usciti allo scoperto i due dei tre club della Premier League che hanno riscontrato la presenza di positivi al Covid dopo l'ultima tornata di tamponi a tappeto. In un comunicato ufficiale infatti il Watford e il Burnley hanno ufficializzato la presenza complessivamente di 4 contagiati, con gli altri due che appartengono ad un'altra società per ora rimasta anonima. Gli Hornets hanno spiegato che si tratta di un calciatore e due membri dello staff, che sono immediatamente finiti in isolamento. Una notizia che arriva poche ore dopo lo sfogo di Troy Deeney, il capitano del Watford che ha confermato di non volersi allenare per non mettere a rischio la salute della sua famiglia. Una presa di posizione, stando alla stampa inglese, condivisa anche da altri calciatori della formazione giallonera.

Burnley, il vice allenatore Ian Woan positivo

Anche il Burnley dunque ha deciso di uscire allo scoperto, offrendo qualche dettaglio in più. L'unico ad essere risultato positivo al Covid infatti è il vice allenatore Ian Woan, braccio destro del manager Sean Dyche. Il club ha comunicato che l'asintomatico Woan "sta bene e si trova al sicuro nella sua abitazione". Isolamento obbligato dunque per il tecnico che "resterà in stretta comunicazione con il personale del club per quanto concerne il suo ritorno agli allenamenti una volta che sarà libero dal club". Questi casi non spaventano i vertici della Premier, che avevano messo in preventivo queste situazioni. Ci sono però diversi nodi ancora da sciogliere in vista di una possibile ripartenza che potrebbe concretizzarsi nella seconda metà di giugno.

La profezia dei due giocatori del Giappone per i Mondiali: lo scrissero sull'annuario scolastico
La profezia dei due giocatori del Giappone per i Mondiali: lo scrissero sull'annuario scolastico
Due giocatori della Juve hanno girato agli investigatori i messaggi Whatsapp finiti nell’inchiesta
Due giocatori della Juve hanno girato agli investigatori i messaggi Whatsapp finiti nell’inchiesta
1 di Videonews
Koulibaly spiega il suo amore per il Senegal:
Koulibaly spiega il suo amore per il Senegal: "Giocare con questa maglia mi rende orgoglioso"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni