22 Luglio 2021
22:27

Terrore in Bolivia, dal nulla spunta in campo un diavolo di sabbia: si scatena il fuggi fuggi

Immaginate di essere a centrocampo per dare inizio alla finale di un torneo di calcio, quando dal nulla si solleva uno spaventoso diavolo di sabbia a due passi da voi: è accaduto in Bolivia, dove il panico si è impossessato dei giocatori e del pubblico presente sulle tribune per assistere al match.
A cura di Paolo Fiorenza

Sembrava un giorno come tanti lì in Bolivia, ad Achocalla, piccola città nel dipartimento di La Paz posta a quasi 4000 metri di altezza. Ed invece la grande paura era in agguato, sotto forma di un fenomeno meteorologico noto come ‘diavolo di sabbia'. Chelsea e Chapecoense erano pronte ad affrontarsi per la finale di un torneo locale, la Achocalla League, quando dal nulla sul terreno di gioco si è sollevato un vortice sempre più grande ed impetuoso.

I giocatori erano disposti sulla classica fila a centrocampo: è stato un attimo. Il che fa capire come il piccolo tornado che si genera in questi casi ci metta un istante ad ingrossarsi e muoversi velocemente restando al livello del suolo. A quel punto i calciatori delle due squadre si sono dati alla fuga per sottrarsi alla colonna di terra sollevata dalla potente forza degli elementi. Il terrore si è rapidamente esteso agli spalti, dove ugualmente c'è stato un fuggi fuggi generale. Fortunatamente, come dal nulla era venuto, così il vortice si è spento dopo aver attraversato tutto il terreno di gioco. Alla fine le due squadre sono tornate in campo e la finale del torneo si è potuta regolarmente giocare.

Ma cos'è un ‘diavolo di sabbia'? Il fenomeno è tipico dei territori desertici e secchi e non ha nulla a che fare con perturbazioni di tipo temporalesco, anche se la sua forma richiama quella delle tromba d'aria. Le dimensioni sono molto più piccole e l'altezza del cono di sabbia e polvere non supera i 500 metri. Il vortice si forma per l'eccessivo surriscaldamento della superficie di un suolo secco e caldo: l'aria surriscaldata, essendo meno densa, tende a dirigersi verso l'alto, richiamando nuova aria dall'ambiente circostante ed aumentando così le proprie dimensioni. La durata va da pochi secondi ad un massimo di mezz'ora: spaventoso come un diavolo, ma passa velocemente. Palla al centro e si gioca.

Mbappé prigioniero del Psg: il Real Madrid ci prova ma si scontra con Al-Khelaifi
Mbappé prigioniero del Psg: il Real Madrid ci prova ma si scontra con Al-Khelaifi
Non solo Ibrahimovic, contro la Lazio il Milan di Pioli ritrova anche Kessie
Non solo Ibrahimovic, contro la Lazio il Milan di Pioli ritrova anche Kessie
Italia spuntata contro la Bulgaria, Mancini: "Potevamo giocare altri 30' e non avremmo segnato"
Italia spuntata contro la Bulgaria, Mancini: "Potevamo giocare altri 30' e non avremmo segnato"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni