In vista della 13a giornata di Serie A, la Sampdoria di Claudio Ranieri riparte dalle certezze. Il club blucerchiato, dopo l'ottima vittoria contro il Verona al ‘Bentegodi', vorrà replicare al successo in terra veneta nel match di ‘Marassi' contro il Crotone di Stroppa. E proprio per cercare di rasserenare l'ambiente e non distrarre la squadra prima della sosta natalizia, Ranieri ha voluto convocare Antonio Candreva. Un gesto che suggella la pace tra i due dopo le incomprensioni dovute all'ultima esclusione dalla gara in casa dell'Hellas. C'era stato infatti un piccolo disguido tra il giocatore e l'allenatore.

Voci vicine alla squadra, avevano parlato di una sospensione dal gruppo, addirittura a tempo indeterminato. I motivi della rottura tra Candreva e Ranieri sarebbero da ricercare nel comportamento del giocatore, che pare non si sia presentato per ben due volte all'appuntamento chiesto dal tecnico per chiarire i motivi di questa clamorosa frizione. Alla base alcuni problemi legati al gioco e alla posizione in campo nonostante le buone prestazioni dell'ex Inter nelle ultime giornate (come il gol al Torino). L’esterno nel pomeriggio si è scusato con il tecnico blucerchiato e la società l’ha reintegrato.

Antonio Candreva torna tra i convocati per Sampdoria-Crotone

La sfida del Crotone sarà importante per la Sampdoria affinché la squadra di Claudio Ranieri continui il suo percorso di crescita che l'ha portata, in questo campionato, a toccare quota 14 punti, lontana dalle zone rosse della classifica. Tutto merito dell'ottimo rendimento della squadra che sta seguendo al meglio le indicazioni del proprio allenatore capace di trasformare un gruppo che lo scorso anno, prima del suo arrivo, sembrava smarrito.

La vicenda che aveva portato alla mancata convocazione di Antonio Candreva aveva sollevato un polverone attorno all'ambiente blucerchiato. Oggi, con la convocazione dell'esterno ex Inter per il match contro il Crotone, ha praticamente messo fine a qualunque discussione o dubbio circa il rapporto tra il giocatore e Ranieri, ricucendo l'iniziale frattura che si era creata. Candreva è un giocatore fondamentale nello scacchiere tattico del tecnico romano ecco perché l’esterno nel pomeriggio si è scusato con il tecnico blucerchiato e la società l’ha reintegrato.