27 Dicembre 2021
14:54

Osimhen in campo per Juve-Napoli nonostante la Coppa d’Africa: c’è una possibilità

Le condizioni di Osimhen sono tutte da valutare, nonostante la convocazione in Coppa d’Africa. Il Napoli ha ancora una speranza di averlo a disposizione con la Juve.
A cura di Marco Beltrami

Non è stato certo fortunato il Napoli nel finale del 2021. Sui risultati negativi, culminati nel clamoroso tonfo interno contro lo Spezia, hanno influito sicuramente le assenze di diversi big a causa di problemi fisici e Covid. Si è sentita e non poco la lacuna di uno dei calciatori che aveva iniziato la sua annata a spron battuto come Victor Osimhen. Dopo il terribile colpo al volto rimediato da Skriniar, il bomber è stato costretto a finire sotto i ferri per le molteplici fratture e solo l'utilizzo di una speciale mascherina protettiva gli ha permesso di riprendere gli allenamenti. La situazione dell'ex Lille al momento è tutt'altro che chiara, soprattutto per quanto concerne le tempistiche per il ritorno in campo.

La prognosi a cui si fa riferimento è sempre quella post-operazione, di 90 giorni, per il completo recupero dall'infortunio del 21 novembre. Nonostante tutto però è arrivata la convocazione per la Coppa d'Africa a cui Osimhen ha già dimostrato di non voler rinunciare, esponendosi anche con un tweet (che ha spiazzato gli azzurri) e dimostrando il suo attaccamento alla Nigeria, in vista della competizione in programma dal 9 gennaio. 3 giorni prima però ci sarà Juve-Napoli, una sfida fondamentale per la squadra di Spalletti che dovrà necessariamente fare risultato, per non perdere ulteriormente terreno anche nei confronti dei bianconeri.

A tal proposito la posizione del Napoli sembra essere chiara: la società è allineata con quella degli altri club intenzionati a liberare i giocatori africani il più tardi possibile. Se così fosse Osimhen potrebbe dunque essere utilizzabile contro la Juventus il 6 prima di partire alla volta del Camerun. Tra il dire e il fare però c'è anche il "giallo" sulle condizioni del giocatore che, stando alle tempistiche della prognosi del Napoli, dovrebbe essere ancora indisponibile.

Attualmente l'unica certezza è che il giocatore è in Nigeria e poi tornerà a Napoli per la visita di controllo, già programmata. La sua volontà è chiara, stando alle parole di Oma Akatugba, giornalista nigeriano molto vicino ad Osimhen a "Si gonfia la rete" trasmissione in onda su Radio Marte: "Victor sarebbe molto contento di giocare e vincere a Torino per poi partire per rappresentare la Nigeria in Coppa d’Africa". Quello che invece a lui non piacerebbe è l'imposizione da parte del Napoli e il divieto ad andare a giocare un torneo che per lui rappresenta molto: "Non avrebbe alcun problema se la società gli chiedesse di giocare con la Juve e poi partire, ma non gli piacerebbe se il Napoli gli dicesse di non andare in Coppa d'Africa".

E a proposito delle condizioni e del possibile ritorno in campo, è normale che ci vorrà un po' di tempo per un completo recupero soprattutto da parte di un ragazzo che dà tutto in campo. Per il momento però potrebbe comunque dare il suo contributo, seppur in forma ridotta: "In questa prima fase dovrà stare molto attento, lui è un calciatore che dà tutto sé stesso quando gioca e anche per questo motivo a volte si fa male in questo in modo. Sicuramente ci vorrà del tempo per trovare la migliore forma fisica, ma soprattutto psicologica, però può iniziare a giocare stando molto attento".

Il Napoli implode: squadra punita col ritiro permanente, i compagni devono placare Osimhen
Il Napoli implode: squadra punita col ritiro permanente, i compagni devono placare Osimhen
Osimhen assicura i tifosi del Napoli: "Lotteremo per lo scudetto" e fa un riferimento sul suo futuro
Osimhen assicura i tifosi del Napoli: "Lotteremo per lo scudetto" e fa un riferimento sul suo futuro
Osimhen via dal Napoli per oltre 100 milioni: è arrivata l'offerta irrinunciabile
Osimhen via dal Napoli per oltre 100 milioni: è arrivata l'offerta irrinunciabile
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni